WEBINAR / 01 dicembre 2021
Estinzione anticipata dei finanziamenti
Lexitor, Decreto Sostegni bis e ABF
ZOOM MEETING Offerta per iscrizioni entro il 10/11
WEBINAR / 01 dicembre 2021
Estinzione anticipata dei finanziamenti Lexitor, Decreto Sostegni bis e ABF - WEBINAR

Reati fallimentari

Penale Reati fallimentari

Rapporto tra scissione e bancarotta distrattiva

15 Novembre 2021

Enrico Pezzi, assegnista di ricerca in diritto penale presso l’Università degli Studi di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 27 maggio 2021, n. 29187 – Pres. Settembre, Rel. Sessa ]
La Cassazione torna ad occuparsi della rilevanza della scissione ai fini dell’integrazione del delitto di bancarotta fraudolenta.
Penale Reati fallimentari

Bancarotta: determinazione delle pene accessorie

27 Agosto 2021

Enrico Pezzi, assegnista di ricerca in diritto penale presso l’Università degli Studi di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 30 aprile 2021, n. 24588 – Pres. Pezzullo, Rel. Riccardi ]
Con la pronuncia in commento la Cassazione pone un ulteriore tassello alla giurisprudenza in tema di rideterminazione delle pene accessorie del reato di bancarotta, statuendo i seguenti principi di diritto:
Penale Reati fallimentari

Bancarotta documentale e responsabilità del c.d. prestanome

24 Agosto 2021

Enrico Pezzi, assegnista di ricerca in diritto penale presso l’Università degli Studi di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 27 aprile 2021, n. 25489 – Pres. De Gregorio, Rel. Borrelli ]
Con la pronuncia in commento la Suprema Corte ribadisce il proprio consolidato orientamento, secondo cui in ipotesi di mero prestanome “l’amministratore di diritto risponde del reato di bancarotta fraudolenta documentale, atteso il diretto e personale obbligo dell’amministratore ufficiale di tenere
Penale Reati fallimentari

Nella bancarotta documentale il danno dev’essere valutato in relazione ai creditori

24 Giugno 2021

Enrico Pezzi, assegnista di ricerca in diritto penale presso l’Università degli Studi di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 24 febbraio 2021, n. 12074 – Pres. Zaza, Rel. Borrelli ]
La Cassazione torna ad occuparsi dell’attenuante del danno di particolare tenuità ex art. 219 l. fall., ribadendo il consolidato orientamento secondo cui ai fini della sua applicazione nelle ipotesi di bancarotta documentale “non rileva l’ammontare del passivo, ma la differenza
Penale Reati fallimentari

Salvi i diritti reali di terzi se antecedenti il sequestro funzionale alla confisca

26 Maggio 2021
[ Cassazione Penale, Sez. IV, 5 maggio 2021, n. 20125 – Pres. Di Salvo, Rel. Picardi ]
La funzione del sequestro penale è quella di sottrarre all’indagato la disponibilità del bene in funzione della successiva apprensione da parte dello Stato, ma l’acquisto in favore dello Stato, in caso di confisca, avviene a titolo derivativo e non originario,
Penale Reati fallimentari

Anche al direttore generale di fatto si applica la disciplina dell’art. 2639 c.c.

13 Maggio 2021

Enrico Pezzi, assegnista di ricerca in diritto penale presso l’Università degli Studi di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 15 ottobre 2020, n. 7437 – Pres. Vessichelli, Rel. Catena e Micheli ]
La Cassazione torna ad occuparsi della questione dell’estensione delle qualifiche soggettive ex art. 2639 c.c., sostenendo che “alla domanda se si possa ipotizzare, ai fini dell’attribuibilità ad un soggetto di una condotta qualificata come bancarotta fraudolenta patrimoniale […], il suo
Penale Reati fallimentari

Bancarotta dissipativa: inapplicabile la Business Judgement Rule

11 Maggio 2021

Enrico Pezzi, assegnista di ricerca in diritto penale presso l’Università degli Studi di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 15 ottobre 2020, n. 7437 – Pres. Vessichelli, Rel. Catena e Micheli ]
La Cassazione, con sentenza innovativa, evidenzia come, in relazione alle ipotesi di bancarotta dissipativa, “il concetto di fondo della business judgment rule sia connotato geneticamente dalla sua elaborazione in un contesto risarcitorio, tipicamente civilistico, il che, pertanto, non ne consente
Penale Reati fallimentari

Bancarotta fraudolenta: regime invariato con il Codice della crisi

31 Marzo 2021
[ Cassazione Penale, Sez. V, 30 marzo 2021, n. 12056 – Pres. Catena, Rel. Tudino ]
Va escluso qualsivoglia effetto della riforma del c.d. Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, introdotto dal d. Igs. 12 gennaio 2019 n. 14, sul sistema dei reati fallimentari, ed in specie su quello della bancarotta fraudolenta, in presenza di un’evidente
Penale Reati fallimentari

Amministratore di fatto sempre responsabile della tenuta delle scritture contabili

24 Marzo 2021

Enrico Pezzi, dottore di ricerca in Studi Giuridici Comparati ed Europei, curriculum di diritto e procedura penale e filosofia del diritto, Università di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 30 novembre 2020, n. 36870 – Pres. Palla, Rel. Romano ]
La Cassazione ribadisce il proprio consolidato orientamento in tema di estensione delle qualifiche soggettive ex art. 2639 c.c., secondo cui “l’amministratore di fatto della società fallita è da ritenere gravato dall’intera gamma dei doveri cui è soggetto l’amministratore di diritto,
Penale Reati fallimentari Reati societari

Sulla bancarotta impropria da reato societario

18 Marzo 2021

Enrico Pezzi, dottore di ricerca in Studi Giuridici Comparati ed Europei, curriculum di diritto e procedura penale e filosofia del diritto, Università di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 03 dicembre 2020, n. 323 – Pres. Palla, Rel. Scordamaglia ]
La Corte di Cassazione si pronuncia in tema di rapporti fra reati fallimentari e reati societari, ribadendo il proprio orientamento secondo cui nel caso di falsità in bilancio seguite dal fallimento della società “il fatto di cui all’art. 2621 c.c.
Penale Reati fallimentari

Concorso di reati tra bancarotta ed omesso deposito delle scritture contabili

15 Marzo 2021

Enrico Pezzi, dottore di ricerca in Studi Giuridici Comparati ed Europei, curriculum di diritto e procedura penale e filosofia del diritto, Università di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 16 novembre 2020, n. 3190 – Pres. Palla, Rel. Miccoli ]
Con la pronuncia in commento la Cassazione torna sui rapporti fra i reati di bancarotta e quella di omesso deposito delle scritture contabili, evidenziando che quest’ultimo “previsto dagli articoli 220 e 16 n. 3, I. fall., concorre con quelli di
Penale Reati fallimentari

I versamenti a titolo di finanziamento non integrano la “bancarotta riparata”

27 Gennaio 2021

Enrico Pezzi, dottore di ricerca in Studi Giuridici Comparati ed Europei, curriculum di diritto e procedura penale e filosofia del diritto, Università di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 17 settembre 2020, n. 31806 – Pres. Sabeone, Rel. Francolini ]
La Suprema Corte ribadisce il proprio consolidato orientamento secondo cui la c.d. bancarotta riparata si configura “quando la sottrazione dei beni facenti parte del compendio aziendale viene annullata da un’attività di segno contrario, che reintegri il patrimonio dell’impresa prima della
Penale Reati fallimentari

Bancarotta fraudolenta patrimoniale: sufficiente il dolo eventuale

7 Gennaio 2021

Enrico Pezzi, dottore di ricerca in Studi Giuridici Comparati ed Europei, curriculum di diritto e procedura penale e filosofia del diritto, Università di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 07 ottobre 2020, n. 30442 – Pres. Zaza, Rel. Belmonte ]
La Cassazione ribadisce il proprio consolidato orientamento in tema di elemento soggettivo del delitto di bancarotta fraudolenta patrimoniale, costituito dal dolo generico, per il quale “è sufficiente che la condotta di colui che pone in essere o concorre nell’attività distrattiva
Penale Reati fallimentari

Dissesto aggravato dalla mancata tempestiva richiesta di fallimento: criteri di punibilità

22 Dicembre 2020

Enrico Pezzi, dottore di ricerca in Studi Giuridici Comparati ed Europei, curriculum di diritto e procedura penale e filosofia del diritto, Università di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 24 settembre 2020, n. 32422 – Pres. De Gregorio, Rel. Sessa ]
La Suprema Corte conferma il proprio costante orientamento in tema di reato di bancarotta semplice per mancata tempestiva richiesta di fallimento, secondo cui “la scelta di ritardare la dichiarazione di fallimento deve essere, in se stessa, determinata da un atteggiamento
Penale Reati fallimentari

Risponde di peculato e non di bancarotta fraudolenta il custode che si appropri dei beni della società

23 Novembre 2020

Enrico Pezzi, dottore di ricerca in Studi Giuridici Comparati ed Europei, curriculum di diritto e procedura penale e filosofia del diritto, Università di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 16 settembre 2020, n. 29705 – Pres. De Gregorio, Rel. Catena ]
Con la pronuncia in commento la Suprema Corte, in tema di concorso di persone nel reato di bancarotta, ribadisce il proprio consolidato orientamento secondo il quale “risulta necessario, per la configurazione della fattispecie a carico di un extraneusche la condotta
Penale Reati fallimentari

La provenienza illecita del bene distratto non esclude il reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale

11 Settembre 2020

Enrico Pezzi, dottore di ricerca in Studi Giuridici Comparati ed Europei, curriculum di diritto e procedura penale e filosofia del diritto, Università di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 16 gennaio 2020, n. 19066 – Pres. Pezzullo, Rel. Micheli ]
La Cassazione ribadisce il consolidato orientamento secondo cui, in tema di reati fallimentari “la provenienza illecita dei beni non esclude il reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale, giacché per beni del fallito ex art. 216 l. fall., si intendono tutti quelli
Penale Reati fallimentari

La Cassazione ribadisce l’applicabilità dell’aggravante speciale del danno patrimoniale di rilevante gravità anche alle ipotesi di bancarotta impropria.

8 Settembre 2020

Enrico Pezzi, dottore di ricerca in Studi Giuridici Comparati ed Europei, curriculum di diritto e procedura penale e filosofia del diritto, Università di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 22 gennaio 2020, n. 17610 – Pres. Zaza, Rel. De Gregorio ]
Con la sentenza in commento, la Cassazione conferma l’indirizzo formatosi sull’art. 219 l. Fall., secondo cui “la circostanza aggravante del danno patrimoniale di rilevante gravità è applicabile all’ipotesi di bancarotta impropria”.
Penale Reati fallimentari

Bancarotta: la condotta di distrazione o di occultamento dei beni può essere desunta dalla mancata prova della destinazione degli stessi

4 Settembre 2020

Enrico Pezzi, dottore di ricerca in Studi Giuridici Comparati ed Europei, curriculum di diritto e procedura penale e filosofia del diritto, Università di Trento

[ Cassazione Penale, Sez. V, 14 febbraio 2020, n. 17620 – Pres. Palla, Rel. Belmonte ]
La cassazione conferma il consolidato orientamento secondo cui “in tema di bancarotta fraudolenta, la prova della distrazione o dell’occultamento dei beni della società dichiarata fallita può essere desunta dalla mancata dimostrazione, da parte dell’amministratore, della destinazione dei beni suddetti” (ex

WEBINAR / 01 dicembre 2021
Estinzione anticipata dei finanziamenti
Lexitor, Decreto Sostegni bis e ABF
ZOOM MEETING Offerta per iscrizioni entro il 10/11
Iscriviti alla nostra Newsletter