Collegio di Roma, 28 luglio 2010, n.820

Collegio di Roma, 28 luglio 2010, n.820

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Responsabilità della banca / Nella fase delle trattative
  • Parole chiave: Accollo, Affidamento, Aggravante, Istruttoria, Mutuo, Quantificazione del danno, Responsabilità precontrattuale, Ritardi, Valutazione equitativa
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 28 luglio 2010, n.820
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Napoli, 27 luglio 2010, n.810

Collegio di Napoli, 27 luglio 2010, n.810

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Indicazioni utili a migliorare le relazioni della banca con la clientela, Mutuo / Surrogazione e sostituzione
  • Parole chiave: Art. 2 d.l. n. 185/2008, Inapplicabilità, Indicazioni utili a favorire i rapporti con la clientela, Mutuo, Principi di buona fede e correttezza, Ritardi, Surrogazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 27 luglio 2010, n.810
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Roma, 19 luglio 2010, n.755

Collegio di Roma, 19 luglio 2010, n.755

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Centrale Rischi, Responsabilità della banca / Trasparenza
  • Parole chiave: Centrale dei rischi, Comunicazione, Rettifica, Ritardi, Segnalazioni errata
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 19 luglio 2010, n.755
  • Scarica testo in pdf

 

Appare censurabile la condotta dell’intermediario che, pur avendo spontaneamente rettificato il valore presso la Centrale Rischi, abbia effettuato ed abbia comunicato tale rettifica soltanto oltre un mese dopo il reclamo, nonostante il cliente abbia chiaramente evidenziato l’urgenza della situazione.

Collegio di Roma, 09 luglio 2010, n.710

Collegio di Roma, 09 luglio 2010, n.710

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Responsabilità della banca / Nella fase delle trattative, Mutuo / Surrogazione e sostituzione
  • Parole chiave: Fase istruttoria, Mutuo, Responsabilità precontrattuale, Ritardi, Surrogazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 09 luglio 2010, n.710
  • Scarica testo in pdf

 

In assenza di specifici motivi, deve ritenersi non conforme ai principi di correttezza e dunque idonea ad assumere rilevanza sul piano della responsabilità precontrattuale, la condotta della banca che, ricevuta la bozza di atto di surroga inviata dalla banca “cedente” in data 29 aprile 2009, la restituisca assieme alle relative modifiche soltanto in data 14 agosto 2009, così impedendo, a fronte del trascorrere di un così ampio lasso di tempo, la conclusione della surrogazione in tempi ragionevoli.

Collegio di Roma, 09 luglio 2010, n.710

Collegio di Roma, 09 luglio 2010, n.710

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Responsabilità della banca / Nella fase delle trattative, Mutuo / Surrogazione e sostituzione
  • Parole chiave: Fase istruttoria, Mutuo, Responsabilità precontrattuale, Ritardi, Surrogazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 09 luglio 2010, n.710
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Roma, 02 luglio 2010, n.664

Collegio di Roma, 02 luglio 2010, n.664

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Responsabilità della banca / Mutuo
  • Parole chiave: Danno morale, Limiti, Mutuo, Onere della prova, Rate, Richiesta di informazioni, Ritardi
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 02 luglio 2010, n.664
  • Scarica testo in pdf

 

Il fastidio e lo stress che il cliente possa aver sopportato per effetto dei ritardi e delle inadempienze della banca nei suoi confronti non sono infatti suscettibili di assurgere a rilevanza giuridica a titolo di danno c.d. morale, per la cui sussistenza il danneggiato è tenuto a dimostrare che, in conseguenza del comportamento della banca, si sia verificata la lesione di un bene della vita o di un interesse munito di rilievo e di tutela costituzionale.

Syndicate content