Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.634

Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.634

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Responsabilità della banca / Illegittima segnalazione ad una centrale di informazione creditizia, R.I.D. (Rapporto Interbancario Diretto)
  • Parole chiave: Centrale rischi finanziari private, Illegittime, Mancata esecuzione di disposizione RID, Responsabilità della banca, Segnalazioni
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.634
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Roma, 17 giugno 2010, n.541

Collegio di Roma, 17 giugno 2010, n.541

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Centrali Rischi Finanziarie Private / Preavviso di segnalazione
  • Parole chiave: Centrale rischi finanziari private, Obbligo di preventiva comunicazione al cliente, Onere probatorio, Segnalazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 17 giugno 2010, n.541
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1221

Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1221

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Centrali Rischi Finanziarie Private / Preavviso di segnalazione
  • Parole chiave: Centrale rischi finanziari private, Forme, Obbligo di preavviso, Raccomandata a.r., Segnalazioni
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1221
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1217

Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1217

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Centrali Rischi Finanziarie Private / Preavviso di segnalazione
  • Parole chiave: Centrale rischi finanziari private, Obbligo di preavviso, Raccomandata a.r., Segnalazioni illegittime
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1217
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1217

Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1217

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Centrali Rischi Finanziarie Private / Ente gestore del sistema di informazione creditizia, Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Legittimazione passiva
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Centrale rischi finanziari private, Difetto di legittimazione passiva, Società di gestione
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1217
  • Scarica testo in pdf

 

Le società (Crif, CTC, Experian o qualunque altra) a cui fanno capo le centrali rischi private non rientrano nel novero degli intermediari finanziari di cui all’art. 115 TUB, tenuti all’adesione ai sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie, e perciò difettano di legittimazione passiva nelle controversia avanti l'Arbitro Bancario Finanziario.

Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300

Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Centrali Rischi Finanziarie Private / Preavviso di segnalazione
  • Parole chiave: Centrale rischi finanziari private, Forma, Obbligo di preavviso, Raccomandata a.r., Segnalazioni illegittime
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300

Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Centrali Rischi Finanziarie Private / Preavviso di segnalazione
  • Parole chiave: Centrale rischi finanziari private, Data di spedizione del preavviso, Onere probatorio, Segnalazioni illegittime
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300

Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Centrali Rischi Finanziarie Private / Ente gestore del sistema di informazione creditizia, Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Legittimazione passiva
  • Parole chiave: Centrale rischi finanziari private, Difetto di legittimazione passiva, Segnalazioni illegittime, Società che gestiscono centrali rischi private
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300
  • Scarica testo in pdf

Le società (Crif, CTC, Experian o qualunque altra) a cui fanno capo le centrali rischi private non rientrano nel novero degli intermediari finanziari di cui agli artt. 106 e 107 TUB, tenuti all’adesione ai sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie, e perciò difettano di legittimazione passiva nelle controversie avanti l'Arbitro Bancario Finanziario.

Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300

Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Rapporti con altri procedimenti
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Centrale rischi finanziari private, Competenza, Rapporto con altri procedimenti, Segnalazioni illegittime
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 12 novembre 2010, n.1300
  • Scarica testo in pdf

La competenza dell'Arbitro Bancario Finanziario a decidere sulla domanda di cancellazione della segnalazione come cattivo pagatore nei sistemi di informazione creditizia non esclude quella dell’autorità giudiziaria ordinaria, e, per i profili relativi ad eventuali illegittimità nel trattamento dei dati personali, quella del Garante della privacy.

Collegio di Roma, 10 novembre 2010, n.1275

Collegio di Roma, 10 novembre 2010, n.1275

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Centrali Rischi Finanziarie Private / Preavviso di segnalazione
  • Parole chiave: Centrale rischi finanziari private, Forma, Obbligo di preavviso, Raccomandata a.r.
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 10 novembre 2010, n.1275
  • Scarica testo in pdf

Syndicate content