Collegio di Milano, 18 giugno 2010, n.559

Collegio di Milano, 18 giugno 2010, n.559

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Responsabilità della banca / Assegni, Assegni circolari / Falsificazione, Assegni circolari / Obblighi di controllo in capo alla banca
  • Parole chiave: Alterzioni, Assegno circolare, Incasso, Responsabilità della banca
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 18 giugno 2010, n.559
  • Scarica testo in pdf

 

Deve ritenersi sussistente la responsabilità della banca negoziatrice per la mancata rilevazione al momento dell'incasso di eventuali alterazioni degli elementi di un assegno circolare depositato dal cliente laddove il cassiere, nel momento in cui è stato presentato l’assegno circolare, non valuti la mancata indicazione del luogo di emissione quale indice di probabile alterazione del titolo.

Syndicate content