Gli Atti dei Convegni ed Eventi organizzati da Diritto Bancario raccolti in una banca dati dedicata
DB Premium
Gli Atti dei Convegni DB, giurisprudenza, normativa nazionale ed europea in una banca dati dedicata

IVA

TAX Accertamento e contenzioso IVA

Principio del favor rei non applicabile in presenza di fattispecie sanzionatorie diverse

3 Dicembre 2021

Luca Cicozzetti, Avvocato

[ Cassazione Civile, Sez. V, 28 ottobre 2020, n. 23698 – Pres. Chindemi, Rel. De Masi ]
La violazione contestata dall’Amministrazione finanziaria a una S.r.l., che ha omesso di registrare fatture relative ad acquisti intracomunitari, non ha carattere meramente formale.
TAX Accertamento e contenzioso IVA

IVA: escluso l’obbligo di attivazione del contraddittorio endoprocedimentale

2 Dicembre 2021
[ Cassazione Civile, Sez. VI, 16 novembre 2021, n. 34503 – Pres. Valitutti, Rel. Nazzicone ]
Escluso un obbligo generalizzato di contraddittorio endoprocedimentale, rispetto all’IVA, il giudice tributario di appello è tenuto a effettuare la c.d. “prova di resistenza” in relazione alle riprese IVA, ossia verificare in concreto la “non pretestuosità” dell’opposizione.
TAX IVA

Sul diniego alla detrazione dell’IVA in caso di annullamento dell’identificazione del soggetto passivo

30 Novembre 2021
[ Corte di Giustizia, Sez. VIII, 18 novembre 2021,  C-358/20 – Pres. Rossi, Rel. Biltgen ]
La circostanza che l’amministratore del soggetto passivo sia socio di un’altra società sottoposta a procedura d’insolvenza non può, di per sé, essere addotta come motivo per negare sistematicamente a tale soggetto passivo una nuova identificazione ai fini dell’IVA.
TAX IVA

L’Iva di gruppo non incide sulla soggettività fiscale delle società appartenenti

23 Novembre 2021
[ Cassazione Civile, Sez. V,  10 novembre 2021, n. 32995 – Pres. Virgilio, Rel. Perrino ]
In base alla giurisprudenza unionale, l’art. 17, paragrafo 2, lettera a), della sesta direttiva consente che i soggetti passivi sono autorizzati a detrarre dall’imposta di cui sono debitori l'iva dovuta o assolta all’interno del Paese.
TAX IVA

Antieconomicità dell’operazione irrilevante ai fini della detrazione dell’IVA

16 Settembre 2021

Matteo Mancini, Avvocato

[ Cassazione Civile, Sez. V, 07 luglio 2021, n. 19212 – Pres. Manzon, Rel. Castorina ]
L’Amministrazione finanziaria non ha la possibilità di disconoscere il diritto alla detrazione dell’Imposta sul Valore Aggiunto (“IVA”) in capo ad un soggetto passivo in ragione della sola antieconomicità del prezzo sostenuto per l’acquisto di beni o servizi rispetto a quello
TAX IVA

Estensione di garanzia e disciplina IVA: no alla deroga al metodo di calcolo del pro-rata

14 Settembre 2021
[ Corte di Giustizia UE, Sez. IV, 08 luglio 2021, C‑695/19 – Pres. Vilaras, Rel. Rodin ]
L’articolo 174, paragrafo 2, lettere b) e c), della direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28 novembre 2006, relativa al sistema comune d’imposta sul valore aggiunto, in combinato disposto con l’articolo 135, paragrafo 1, di tale direttiva, deve essere interpretato nel
TAX IVA

IVA sulla coassicurazione: negata l’esenzione per le prestazioni di delega

23 Agosto 2021

Matteo Mancini, Avvocato

[ Cassazione Civile, Sez. V, 13 maggio 2021, n. 12854 – Pres. Bisogni, Rel. Fuochi Tinarelli ]
In tema di Imposta sul Valore Aggiunto (“IVA”) il rapporto di coassicurazione non modifica la ripartizione pro quota del rischio tra i coassicuratori, né concerne aspetti essenziali dell’attività d’intermediario o di mediatore di assicurazione, ragion per cui la prestazione oggetto
TAX IVA

IVA: la natura finanziaria delle prestazioni di cauzioni esclude l’imposta

26 Luglio 2021

Aldo Innamorato, Tax Consultant, KPMG Tax&Legal

[ Cassazione Civile, Sez. V, 14 gennaio 2021, n. 527 – Pres. Cirillo, Rel. D’Orazio ]
“L’Iva fatta gravare sulla prestazione di cauzioni, rappresentata in conti d’ordine in quanto non costituente ricavo, costo, passività od attività, non è detraibile, in quanto trattasi di una operazione finanziaria esclusa dall’applicazione del tributo”Questo il principio di diritto espresso dai
TAX IVA

Le vendite di estensioni di garanzia non costituiscono operazioni di assicurazione esenti da IVA

9 Luglio 2021
[ Corte di Giustizia UE, 8 luglio 2021, n. C-695/19 – Pres. Vilaras, Rel. Rodin ]
TAX IVA

Cessioni infragruppo: sistema “a saldi aperti” coerente con il principio di continuità

8 Luglio 2021
[ Cassazione Civile, Sez. V, 24 giugno 2021, n. 18056 – Pres. Crucitti, Rel. Venegoni ]
Con la pronuncia in oggetto, la Corte di Cassazione ha confermato l’annullamento di un accertamento con il quale l’Agenzia delle Entrate aveva recuperato a tassazione la deduzione di quote di ammortamento a seguito dell’acquisto, da parte della società soggetta ad
TAX IVA

Legittima la cessione del credito IVA al consolidato in presenza di violazioni dichiarative formali

6 Luglio 2021

Matteo Mancini, Avvocato

[ Cassazione Civile, Sez. V, 7 maggio 2021, n. 12136 – Pres. Bruschetta, Rel. Succio ]
L’art. 8 della Legge 27 luglio 2000, n. 212 (c.d. “Statuto dei diritti del Contribuente”) consente l’assolvimento dell’obbligazione tributaria (anche) attraverso l’istituto della compensazione, annoverando tale fattispecie tra le modalità “generali” di estinzione del debito fiscale, come tale utilizzabile anche
TAX IVA

La cessione del credito IVA non va notificata anche all’agente della riscossione

28 Giugno 2021
[ Cassazione Civile, Sez. V, 15 giugno 2021, n. 16817 – Pres. Manzon, Rel. Catalozzi ]
Con la pronuncia in oggetto, la Corte di Cassazione si è pronunciata in ordine ai requisiti di opponibilità di una cessione di credito IVA.In particolare, la Cassazione afferma il principio secondo cui il credito IVA può essere ceduto e la
TAX IVA

Antieconomicità dell’attività d’impresa da valutare in base al caso specifico

24 Giugno 2021

Luca Cicozzetti

[ Cassazione Civile, Sez. V, 19 gennaio 2021, n. 751 – Pres. Napolitano, Rel. Federici ]
La produzione di perdite rilevanti, per alcuni anni, da parte di una società, può configurarsi come condotta anomala tale da comportare la rettifica delle dichiarazioni fiscali presentate ad opera dell’Agenzia delle Entrate.
TAX IVA

Cessioni intracomunitarie non imponibili: irrilevante l’omissione del codice identificativo

22 Giugno 2021
[ Cassazione Civile, Sez. V, 13 maggio 2021, n. 12822 – Pres. Virgilio, Rel. Succio ]
Nel caso di cessioni intracomunitarie l’omessa o erronea indicazione del codice identificativo del cessionario non può essere ritenuta ragione che faccia venir meno la possibilità di applicazione del regime di non imponibilità di cui all’art. 41 del d.l. 1993/331, convertito
TAX IVA

Criteri di esenzione IVA delle prestazioni in favore della SGR

18 Giugno 2021
[ Corte di Giustizia UE, Sez. I, 17 giugno 2021, C‑58/20 e C‑59/20 – Pres. Rel. Bonichot ]
L’articolo 135, paragrafo 1, lettera g), della direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28 novembre 2006, relativa al sistema comune d’imposta sul valore aggiunto, deve essere interpretato nel senso che le prestazioni di servizi fornite da terzi a società di gestione
TAX IVA

La Corte UE sulla sopravvalutazione del rimborso IVA nella dichiarazione fiscale

10 Giugno 2021
[ Corte di Giustizia UE, Sez. IX, 15 aprile 2021, C‑935/19 – Pres. Piçarra, Rel. Jürimäe ]
L’articolo 273 della direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28 novembre 2006, relativa al sistema comune d’imposta sul valore aggiunto, e il principio di proporzionalità devono essere interpretati nel senso che essi ostano a una normativa nazionale che pone a carico
TAX IVA

Non costituisce violazione formale l’erroneo utilizzo di un credito IVA infrannuale

1 Giugno 2021

Matteo Mancini

[ Cassazione Civile, Sez. VI, 4 maggio 2021, n. 11666 – Pres. Greco, Rel. Esposito ]
Con l’ordinanza in oggetto la Suprema Corte ha avuto modo di intervenire nuovamente sul tema della sanzionabilità, ex art. 13 del d.lgs. 18 dicembre 1997 n.
TAX IVA

Detrazione IVA: responsabile il cessionario del consapevole mancato pagamento dell’imposta

25 Maggio 2021
[ Corte di Giustizia UE, 20 maggio 2021, n. C-4/20 – Pres. Bonichot, Rel. Safjan ]
L’articolo 205 della direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28 novembre 2006, relativa al sistema comune d’imposta sul valore aggiunto, letto alla luce del principio di proporzionalità, deve essere interpretato nel senso che non osta ad una normativa nazionale in forza
La Compliance in un Click
Newsletter personalizzabile secondo le tue necessità
Iscriviti alla nostra Newsletter