Gli Atti dei Convegni ed Eventi organizzati da Diritto Bancario raccolti in una banca dati dedicata
DB Premium
Gli Atti dei Convegni DB, giurisprudenza, normativa nazionale ed europea in una banca dati dedicata

Note

Note di commento a sentenza ed altri provvedimenti curati da esponenti del mondo accademico e delle istituzioni in materia di diritto bancario e dei mercati finanziari, societario, fallimentare, tributario, e altro ancora.
Contratti

Difetto di sottoscrizione del contratto di conto corrente da parte della banca ed onere della prova

27 Giugno 2017

Michela De Santis, Dottore di ricerca e cultore della materia in Diritto processuale civile nell’Università di Modena e Reggio Emilia, Avvocato

[ Tribunale di Modena, 12 aprile 2017, n. 2017 ]
In attesa della pronuncia delle Sezioni Unite, cui nel frattempo è stata rimessa analoga questione[1], il Tribunale di Modena, con ordinanza resa all’esito di un giudizio sommario di cognizione, si è pronunciato sulla questione della nullità del contratto di conto
Società

La natura giuridica del rapporto tra amministratore e società

10 Marzo 2017

Carlos Rosquet Martinez, Trainee presso DLA Piper Studio Legale Tributario Associato; Domenico Siracusa, Trainee presso GLG & Partners Studio Legale Associato

[ Cassazione Civile, Sez. Un., 20 gennaio 2017, n. 1545 ]
1. I fatti di causa Con la sentenza in commento, le Sezioni Unite si pronunciano sulla controversa questione relativa alla natura del rapporto intercorrente tra la società e i propri amministratori e, quindi, se tale rapporto sia qualificabile come rapporto
Garanzie

Fideiussione bancaria e obblighi di informazione: qualche considerazione a margine di una recente sentenza della Cassazione

7 Febbraio 2017

Avv. Daniele Giglio, Studio Legale Giglio, Dottorando di ricerca in Diritto privato per l’Europa, Università degli Studi Roma Tre

[ Cassazione Civile, Sez. I, 9 agosto 2016, n. 16827 ]
SOMMARIO: 1. La vicenda concreta. – 2. I possibili limiti della fideiussione bancaria. – 3. Gli obblighi di informazione nel settore bancario. – 4. La portata del canone di buona fede nei contratti bancari. – 5. Riflessioni di sintesi. 
Fiscalità

Sulla responsabilità delle beneficiarie di una scissione parziale

2 Febbraio 2017

Roberto Scalia, Professore a contratto di Diritto tributario nella Università di Bergamo, Avvocato

[ Cassazione Civile, Sez. V, 29 novembre 2016, n. 24207; Cassazione Civile, Sez. V, 16 novembre 2016, n. 23342 ]
Sommario: 1. I fatti di causa; - 2. La disciplina e i motivi di gravame; 3. Il giudicato; - 4. I contrastanti orientamenti; - 5. Osservazioni conclusive</sp
Società

I profili processuali dell’azione sociale di responsabilità ex art. 2393 bis c.c. tra tutela delle minoranze, sostituzione e rappresentanza

31 Gennaio 2017

Luca Iacumin, avvocato, dottorando in diritto processuale civile presso l’Università di Trieste, membro del Centre de recherche sur la justice et le règlement des conflits (Université Paris II – Panthéon Assas)

[ Tribunale di Milano, 29 aprile 2016, n. 5336 ]
1. Il caso. Un socio di una società per azioni agisce in giudizio, ex art. 2393 bis c.c., contro gli amministratori, per ottenere, in favore della società stessa, il risarcimento dei danni che le sarebbero stati cagionati. Il socio, dopo
Fiscalità

La Suprema Corte sancisce la non-elusività delle operazioni di merger leveraged buy-out e ne chiarisce il riparto dell’onere probatorio tra Amministrazione e contribuente

17 Gennaio 2017

Pietro Mastellone, Dottore di ricerca in Diritto tributario, Studio Legale Cordeiro Guerra & Associati (Firenze-Milano)

[ Cassazione Civile, Sez. V, 9 agosto 2016, n. 16675 ]
Il caos interpretativo relativo alla vexata quaestio dell’elusione fiscale ha, per quasi un decennio, caratterizzato la giurisprudenza tributaria italiana, la quale, a seguito di alcune note pronunce della Corte di Giustizia UE in materia di abuso in ambito IVA [1],
Società

Il principio di buona fede tra interpretazione dello statuto di società e abuso della maggioranza

20 Dicembre 2016

Maria Vittoria Zammitti, Dottoranda in Business and Law, Università degli Studi di Brescia

[ Cassazione Civile, Sez. I, 14 marzo 2016, n. 4967 ]
Il caso La Corte di Cassazione, con sentenza del 14 Marzo 2016, n. 4967, ha accolto il ricorso proposto da alcuni soci di minoranza, avverso la sentenza con cui la Corte d’Appello di Roma aveva rigettato la domanda di annullamento
Contratti Credito

I requisiti di forma-contenuto nel contratto di credito al consumo fra armonizzazione massima ed effettività

13 Dicembre 2016

Francesca Bartolini, Assegnista di ricerca in Diritto privato, Università degli studi di Genova

[ Corte di Giustizia dell’Unione Europea, Sez. III, 9 novembre 2016, C-42/15 ]
1. Il caso e le questioni La Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è pronunciata, ancora una volta, su una delle questioni più complesse in tema di credito al consumo: l’effettività della disciplina protettiva del consumatore, nel quadro dell’azione combinata
Fiscalità

La Corte di Cassazione ribadisce i criteri per la determinazione del regime IVA applicabile alle operazioni di coassicurazione

29 Novembre 2016

Luca Sabbi, Professore a contratto di Diritto tributario, Università degli studi di Bergamo

[ Cassazione Civile, Sez. V, 4 novembre 2016, n. 22429 ]
Premessa
Società

La successione nei contratti in caso di trasferimento di ramo d’azienda

9 Novembre 2016

Domenico Garofalo, Avvocato presso Gattai Minoli Agostinelli e Partners

[ Cassazione Civile, Sez. III, 11 ottobre 2016, n. 20417 ]
1. La pronuncia e i fatti di causa
Società

Il requisito della spendita del nome nella società di fatto occulta holding di gruppo

21 Ottobre 2016

Eleonora Pagani, Dottoranda in diritto delle società e dei mercati finanziari presso l’Università di Bologna

[ Cassazione Civile, Sez. I, 20 luglio 2016, n. 15346 ]
1. La vicenda in esame Nel caso in esame, il Curatore di una società fallita, prospettando l’esistenza di una società di fatto occulta composta dai membri di tre nuclei familiari e costituita per l’eterodirezione di un gruppo di società, tra
Credito

Mutuo a tasso variabile con piano di ammortamento alla francese: se non sono rispettate le condizioni contrattuali, risulta violata la clausola sulla pattuizione del tasso stesso

30 Agosto 2016

Biagio Campagna

[ Giudice di Pace di Santa Maria di Capua Vetere, 20 gennaio 2015, n. 79 ]
Sommario: 1.La pronuncia del giudice e i fatti di causa – 2. I termini del contrasto: giurisprudenza e dottrina 3. Caratteri e natura giuridica del contratto di mutuo. – 4. Riflessioni. Massima
Credito Garanzie

Recesso della banca dall’apertura di credito per sopravvenuta insufficienza della garanzia patrimoniale generica

29 Agosto 2016

Ugo Malvagna

[ Corte di Cassazione, 24 agosto 2016, n. 17291 – Pres. Giancola – Rel. Genovese ]
Nel giudizio in cui il cliente contesti la reale sussistenza della giusta causa di recesso da un’apertura di credito invocata dalla banca, come costituita dalla sopravvenuta insufficienza della garanzia patrimoniale generica del cliente, conseguente al compimento di taluni atti dispositivi
Servizi di investimento

Lodo Arbitrale Milano 4 luglio 2013: mark to market come elemento essenziale dello swap e necessaria condivisione dei modelli di pricing

6 Maggio 2016

Beatrice Marchetti

Commento a Lodo Arbitrale reso a Milano il 4 luglio 2013 – Collegio arbitrale composto dal Prof. Piergaetano Marchetti, Presidente del Collegio; Prof. Avv. Guido Ferrarirni e Avv. Emilio Girino.
Fiscalità

La determinazione del valore delle quote sociali ai fini del tributo successorio: un orientamento discutibile

22 Marzo 2016

Luca Sabbi, Professore a contratto di Diritto tributario, Università degli studi di Bergamo

[ Cassazione Civile, Sez. V, 11 dicembre 2015, n. 25007 ]
Con la sentenza n. 25007 depositata il 11 dicembre 2015 la sez. V tributaria della Corte di Cassazione ha esaminato alcune questioni concernenti l’applicazione dell’imposta di successione scaturite dalla successione del noto stilista Gianni Versace. La successione si era aperta
Credito

Contenzioso in tema di anatocismo bancario: gli strumenti probatori per dimostrare l’esistenza di un fido e la valenza probatoria della Centrale dei rischi. Nota a ordinanza Tribunale di Torino, 25 giugno 2014.

18 Marzo 2016

Federica Grasselli, Dottoranda di Ricerca in “Diritto ed Impresa”, Università LUISS Guido Carli di Roma

L’ordinanza oggetto del presente commento risulta di particolare interesse riuscendo a toccare, nonostante la sinteticità, diversi aspetti di peculiare rilevanza, confermati anche recentemente in giurisprudenza.
Credito

Mutuo «assicurato», morte del debitore e ritardo nei versamenti dell’assicurazione

6 Febbraio 2016

Ugo Malvagna

Mutuo – Assicurazione sulla vita del mutuatario a beneficio della banca – Morte del mutuatario – Ignoranza degli eredi circa l’esistenza della polizza – Violazione dei doveri di buona fede e correttezza – Sussistenza.
Profili penali

La giurisprudenza di legittimità sul falso in bilancio e la rilevanza penale dei falsi valutativi. Nota a Cass. pen., Sez. V, 12 novembre 2015, n. 890.

27 Gennaio 2016

Avv. Massimiliano Lanzi, Dottore di ricerca in diritto penale, Docente a contratto dell’Università di Parma

[ Cassazione Penale, Sez. V, 12 gennaio 2016, n. 890 ]
Con la Legge 27 maggio 2015, n. 69, veniva modificata la disciplina penale delle false comunicazioni sociali (c.d. “falso in bilancio”), novellando le disposizioni frutto della precedente “famosa” riforma del falso in bilancio, realizzata ad opera del D.lgs. 11 aprile
La Compliance in un Click
Newsletter personalizzabile secondo le tue necessità
Iscriviti alla nostra Newsletter