WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa


Regole applicabili - Problematiche interpretative e soluzioni - Orientamenti ABF e giurisprudenziali

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 23/12

WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa

Adeguatezza

Giurisprudenza
Banca e Finanza Servizi di investimento

Bond Argentina: l’esecuzione dell’ordine inadeguato non impartito per iscritto comporta la risoluzione del contratto

26 Marzo 2018
[ Corte di Appello di Bari, 21 novembre 2017, n. 1882 – Pres. di Leo, Rel. Dibisceglia ]
La sentenza in oggetto fa riferimento alla violazione da parte della banca degli obblighi informativi rilevanti in sede di acquisto di obbligazioni argentine nel regime ante MiFID. La banca, nell’affermare il rispetto dei suddetti obblighi, eccepiva come i suoi dipendenti
Giurisprudenza
Banca e Finanza Servizi di investimento

Bond Argentina: valutazione di adeguatezza e responsabilità dell’intermediario

7 Marzo 2018
[ Corte di Appello di Bologna, 06 marzo 2018, n. 628 – Pres. Aponte, Rel. De Cristofaro ]
In relazione ad operazioni di investimenti in titoli argentini, la Corte d’Appello di Bologna ha riconosciuto la responsabilità della banca per violazione degli obblighi di adeguatezza previsti dal regime ante MiFID nell’ipotesi in cui, pur in presenza di una “profilazione
Giurisprudenza
Banca e Finanza Servizi di investimento

Negoziazione, ricezione e trasmissione ordini ed adeguatezza informativa nel regime pre MiFID

2 Febbraio 2018
[ Cassazione Civile, Sez. I, 1 febbraio 2018, n. 2523 – Pres. Tirelli, Rel. Di Virgilio ]
Confermando il proprio precedente orientamento (Cass. 23 settembre 2016, n. 18702; cfr. contenuti correlati) in tema di intermediazione mobiliare, ove il cliente gli affidi il solo incarico di eseguire degli ordini, ma non anche quello di consulenza in relazione alla
Giurisprudenza
Banca e Finanza Servizi di investimento

Regime ante MiFID: obblighi informativi dell’intermediario in caso di operazione inadeguata

6 Settembre 2017
[ Cassazione Civile, Sez. I, 18 maggio 2017, n. 12544 – Pres. Ambrosio, Rel. Dolmetta ]
In conformità alle norme degli artt. 28, comma 2, e 29, comma 3, Regolamento Consob n 11522/1998, è obbligo dell’intermediario di indicare all’investitore tutte le specifiche ragioni che risultano idonee a rendere un’operazione di investimento inadeguata per lo stesso, ivi
Flash News
Servizi di investimento

MiFID II: in consultazione le nuove Linee guida ESMA su requisiti di adeguatezza

21 Agosto 2017
L’EMSA ha posto in pubblica consultazione nuove Linee guida su alcuni profili connessi ai requisiti di adeguatezza previsto nella prestazione dei servizi di consulenza in materia di investimenti e gestione di portafoglio. Le presenti Linee guida aggiornano sostituendole quelle già
Giurisprudenza
Banca e Finanza Servizi di investimento

Veneto Banca: valutazione di (in)adeguatezza ed esecuzione dell’ordine a fronte della conferma del cliente

7 Luglio 2017
[ Tribunale di Verona, 8 giugno 2017 – Dott. Vaccari ]
L’espressa sollecitazione del cliente di dare corso ad operazioni di investimento inadeguate, nonostante la segnalazione di inadeguatezza rispetto al suo profilo e alle informazioni ricevute in ordine alla rischiosità dell’investimento, autorizza l’intermediario a dare esecuzione agli ordini previa acquisizione dell’evidenza
Giurisprudenza
Banca e Finanza Servizi di investimento

Valenza confessoria stragiudiziale della dichiarazione redatta dall’intermediario e sottoscritta dall’investitore contenente la presa d’atto dell’inadeguatezza dell’operazione

13 Marzo 2017

Miriam Ghilardi, Trainee Lawyer presso Frau Ruffino Verna

[ Cassazione Civile, Sez. I, 22 febbraio 2017, n. 4602 – Pres. Nappi, Rel. Falabella ]
La dichiarazione, redatta interamente dal prestatore di servizi di investimento ma sottoscritta dal cliente, in cui sia contenuta l’affermazione che l’operazione di investimento non è adeguata rispetto alle proprie conoscenze ed esperienze può essere apprezzata dal giudice come confessione stragiudiziale
Giurisprudenza
Banca e Finanza Servizi di investimento

Gestione patrimoniale: criteri per la valutazione degli obblighi informativi e di adeguatezza in capo all’intermediario

14 Febbraio 2017

Nicola Baresi

[ Tribunale di Verona, 29 settembre 2016, n. 2425 ]
Nel caso di mandato per la gestione patrimoniale, la responsabilità della Banca ex art. 29 Regolamento Consob 11522/1998 è di natura squisitamente contrattuale. Infatti, la l’obbligo che impone alla Banca di astenersi dal compiere operazioni inadeguate trova la propria fonte
Giurisprudenza
Banca e Finanza Servizi di investimento

Inadeguatezza per dimensione, precedente investimento identico, consapevolezza dei rischi e violazione della c.d. suitability rule

10 Gennaio 2017

Avv. Alessandro Caponi, Studio Legale Avv. Prof. Massimo Cerniglia

[ Corte d’Appello di Milano, 21 settembre 2016, n. 4174 ]
Nella sentenza in commento la Corte d’Appello di Milano, riformando la sentenza di primo grado emessa dal Tribunale di Monza, si è pronunciata sull’inadeguatezza dell’investimento in titoli Lehman Brothers ex art. 29 del Regolamento Consob n. 11522/1998, oggi abrogato dalla
Giurisprudenza
Banca e Finanza Servizi di investimento

Execution only: l’intermediario è tenuto al rispetto degli obblighi di informazione e di adeguatezza anche nei confronti dell’investitore dichiaratosi esperto

19 Dicembre 2016

Gilda Avena, Avvocato e Dottoranda di Ricerca in Imprese Mercati e Consumatori presso l’Università Roma Tre

[ Cassazione Civile, Sez. I, 23 settembre 2016, n. 18702 ]
L’intermediario finanziario, anche nel caso di affidamento del solo incarico di eseguire gli ordini che l’investitore gli impartisce, senza alcun incarico di consulenza in relazione alla scelta dei prodotti da acquistare né di gestione di portafoglio, è, comunque, tenuto ad
Giurisprudenza
Banca e Finanza Servizi di investimento

La mancata profilatura del cliente rende inadeguata l’operazione di investimento

9 Novembre 2016

Avv. Anna Garavello, Studio Legale Associato Avvocati Zuccarello-Monacis

[ Corte d’Appello di Torino, Sez. I, 21 giugno 2016, n. 1036 – Consigliere Relatore dott.ssa Federica La Marca ]
La dichiarazione di cui all’art. 31 del Regolamento Consob. n. 11522/1998 applicabile ratione temporis, deve riguardare sia la conoscenza sia l’esperienza dell’operatore in materia di strumenti finanziari. Essa non costituisce “dichiarazione confessoria in quanto volta alla formulazione di un giudizio,
Giurisprudenza
Banca e Finanza Servizi di investimento

Nel regime ante MiFID le regole di adeguatezza si applicano anche al servizio di ricezione e trasmissione di ordini e di negoziazione di strumenti finanziari

13 Ottobre 2016

Ugo Malvagna

[ Cassazione Civile, Sez. I, 23 settembre 2016, n. 18702 – Pres. Bernabai, Rel. Scaldaferri ]
Il prestatore di servizi di investimento è soggetto, anche nel contesto del servizio di «ricezione e trasmissione di ordini» e di «negoziazione di strumenti finanziari», agli obblighi di diligenza, di correttezza e trasparenza, di informazione, di comunicazione della inadeguatezza delle

WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa


Regole applicabili - Problematiche interpretative e soluzioni - Orientamenti ABF e giurisprudenziali

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 23/12
Iscriviti alla nostra Newsletter