Collegio di Milano, 02 marzo 2010, n.69

Collegio di Milano, 02 marzo 2010, n.69

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Assegno bancario, Contestazione dell'autenticità della firma, è onere dello stesso fornire la prova della non autenticità della sottoscrizione, eventualmente producendo i relativi documenti e un parere di un esperto calligrafo al riguardo., in quanto, Istanze istruttorie, nel caso in cui il ricorrente contesti l'autenticità della firma apposta su un assegno bancario dell’intermediario, Onere probatorioEsula dalle competenze dell’Arbitro Bancario Finanziario la possibilità di disporre perizie, Procedimento, sulla base della normativa vigente, “la decisione sul ricorso è assunta sulla base della documentazione raccolta nell’ambito dell’istruttoria” (cfr. Delibera CICR del 29/7/2008 e “Disposizioni sui sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie in materia di operazioni e servizi ba
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 02 marzo 2010, n.69
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 26 febbraio 2010, n.67

Collegio di Milano, 26 febbraio 2010, n.67

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza, Trading on line
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Incompetenza per materia, Servizi di investimento, Trading on line
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 26 febbraio 2010, n.67
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Roma, 17 febbraio 2010, n.59

Collegio di Roma, 17 febbraio 2010, n.59

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario e Finanziario, Competenze, Deposito di titoli in amministrazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 17 febbraio 2010, n.59
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Roma, 10 febbraio 2010, n.33

Collegio di Roma, 10 febbraio 2010, n.33

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario e Finanziario, Incompetenza, Servizi di investimento, Violazione di regole di condotta
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 10 febbraio 2010, n.33
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 02 febbraio 2010, n.17

Collegio di Milano, 02 febbraio 2010, n.17

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza, Trading on line
  • Parole chiave: Arbitrato Bancario Finanziari, Incompetenza, Servizi di investimento, Trading on line
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 02 febbraio 2010, n.17
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Roma, 08 febbraio 2010, n.22

Collegio di Roma, 08 febbraio 2010, n.22

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Carte di credito, Competenza
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 08 febbraio 2010, n.22
  • Scarica testo in pdf

In materia di carte di credito, pur non potendo ratione temporis rientrare nella competenza dell'ABF le questioni relative al rilascio della carta di credito e al finanziamento originariamente erogato risalenti al 2004, rientrano invece nella competenza dell’Organo le questioni relative agli utilizzi correnti della carta, con riguardo ad addebiti, applicazione di condizioni e tassi di interesse etc., successivi al 1° gennaio 2007.

Collegio di Milano, 02 febbraio 2010, n.12

Collegio di Milano, 02 febbraio 2010, n.12

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: ABF, Competenza, Concetto di “controversie con la clientela”, Responsabilità precontrattuale della banca
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 02 febbraio 2010, n.12
  • Scarica testo in pdf

L'art. 128-bis TUB, il quale prevede come ambito di operatività dell'Arbitro Bancario e Finanziario la “risoluzione stragiudiziale delle controversie con la clientela”, non deve essere inteso nel senso di limitare la competenza dell'ABF alle sole ipotesi in cui sia intervenuto un valida ed efficace rapporto contrattuale tra la banca ed il ricorrente, ricomprendendo viceversa tutte le ipotesi in cui rilevi un’eventuale responsabilità precontrattuale della banca.

Decisione N. 12 del 02 febbraio 2010

Decisione N. 12 del 02 febbraio 2010

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: ABF, Competenza, Concetto di “controversie con la clientela”, Responsabilità precontrattuale della banca
  • Estremi della decisione: Decisione N. 12 del 02 febbraio 2010
  • Scarica testo in pdf

L'art. 128-bis TUB, il quale prevede come ambito di operatività dell'Arbitro Bancario e Finanziario la “risoluzione stragiudiziale delle controversie con la clientela”, non deve essere inteso nel senso di limitare la competenza dell'ABF alle sole ipotesi in cui sia intervenuto un valida ed efficace rapporto contrattuale tra la banca ed il ricorrente, ricomprendendo viceversa tutte le ipotesi in cui rilevi un’eventuale responsabilità precontrattuale della banca.

Syndicate content