Collegio di Roma, 24 giugno 2010, n.603

Collegio di Roma, 24 giugno 2010, n.603

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Deposito di titoli in amministrazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 24 giugno 2010, n.603
  • Scarica testo in pdf

 

Deve affermarsi la competenza dell’Arbitro Bancario Finanziario a conoscere della pretesa risarcitoria basata su asserite anomalie nell’ambito del rapporto inerente ad un contratto di deposito titoli in amministrazione, in particolare sul lamentato ritardo nel rilascio della certificazione delle minusvalenze a seguito del trasferimento dei titoli presso un altro istituto di credito.

Collegio di Milano, 22 giugno 2010, n.577

Collegio di Milano, 22 giugno 2010, n.577

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Deposito di titoli in amministrazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 22 giugno 2010, n.577
  • Scarica testo in pdf

 

Rientra nella competenza dell’ABF la questione riguardante aspetti relativi non tanto alla prestazione di servizi di investimento, quanto al fatto dell’esistenza di un contratto di deposito titoli in amministrazione, il quale rientra tra i contratti bancari, presenta una causa tipica e può avere rilevanza e finalità autonoma.

Collegio di Milano, 18 giugno 2010, n.567

Collegio di Milano, 18 giugno 2010, n.567

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza, Polizze assicurative
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Incompetenza per materia, Polizze assicurative “unit linked”, Servizi di investimento
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 18 giugno 2010, n.567
  • Scarica testo in pdf

 

Deve ritenersi esclusa dalla competenza dell'Arbitro Bancario Finanziario la controversia avente ad oggetto la lamentata “scorrettezza della condotta tenuta dall’intermediario in occasione della sottoscrizione di una serie di polizze assicurative “unit linked””, le quali rientrano nella categoria dei prodotti finanziari emessi da imprese assicurazioni (vedi art. 1, comma 1, lett. u), D.Lgs. 58/1998 e lett. w-bis)).

Collegio di Milano, 10 novembre 2010, n.1254

Collegio di Milano, 10 novembre 2010, n.1254

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, IRS, Mutuo
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 10 novembre 2010, n.1254
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 03 novembre 2010, n.1203

Collegio di Milano, 03 novembre 2010, n.1203

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Deposito di titoli in amministrazione, Inadeguata informativa, Incompetenza per materia, Operazione di delisting
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 03 novembre 2010, n.1203
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 24 novembre 2010, n.1355

Collegio di Milano, 24 novembre 2010, n.1355

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza per materia, Deposito di titoli in amministrazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 24 novembre 2010, n.1355
  • Scarica testo in pdf

Nel caso in cui le questioni sollevate con il ricorso in relazione al contratto di deposito ed amministrazione di strumenti finanziari afferiscono tutte al sinallagma contrattuale e non coinvolgono l’attività relativa a servizi di investimento, deve affermarsi la piena competenza a decidere da parte dell'Arbitro Bancario Finanziario.

Collegio di Milano, 19 novembre 2010, n.1331

Collegio di Milano, 19 novembre 2010, n.1331

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Deposito di titoli in amministrazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 19 novembre 2010, n.1331
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Roma, 10 novembre 2010, n.1269

Collegio di Roma, 10 novembre 2010, n.1269

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Incompetenza per materia, Piano finanziario “4 You”
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 10 novembre 2010, n.1269
  • Scarica testo in pdf

La richiesta di risarcimento dei danni derivati dall’estinzione anticipata del piano finanziario “4 You”, essendo connessa ad un'operazione attinente alla prestazione di servizi di investimento, deve ritenersi esclusa dalla competenza dell’ABF.

Collegio di Milano, 20 aprile 2010, n.244

Collegio di Milano, 20 aprile 2010, n.244

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza, Polizze assicurative
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Incompetenza, Polizza Assicurativa, Servizi di investimento
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 20 aprile 2010, n.244
  • Scarica testo in pdf

Collegio di Milano, 16 aprile 2010, n.240

Collegio di Milano, 16 aprile 2010, n.240

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Deposito di titoli in amministrazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 16 aprile 2010, n.240
  • Scarica testo in pdf

Il contratto di deposito titoli in amministrazione rientra tra i contratti bancari e il servizio di custodia e amministrazione è assoggettato alle Disposizioni di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari della Banca d’Italia. Rientra pertanto nella competenza dell’ABF il ricorso volto ad ottenere l’accertamento del comportamento tenuto dall’intermediario in ordine a tale rapporto contrattuale.

Syndicate content