Collegio di Roma, 02 luglio 2010, n.660

Collegio di Roma, 02 luglio 2010, n.660

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Incompetenza per materia, Servizi di investimento
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 02 luglio 2010, n.660
  • Scarica testo in pdf

 

L’Arbitro Bancario Finanziario è incompetente a decidere in ordine alle richiesta del ricorrente che, qualificandosi come "privato risparmiatore” ed asserendo di aver investito in un fondo definito a “basso rischio”, lamenti la grave perdita da investimento subita oltre alla mancata comunicazione di un eventuale aumento di rischio. Un siffatto ricorso, infatti, verterebbe in modo incontrovertibile nell’area dei Servizi di investimento.

Collegio di Napoli, 12 luglio 2010, n.723

Collegio di Napoli, 12 luglio 2010, n.723

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza, Servizio di tesoreria
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Azione diretta, Competenza, Responsabilità dell’intermediario, Servizio di tesoreria
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 12 luglio 2010, n.723
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Napoli, 05 luglio 2010, n.670

Collegio di Napoli, 05 luglio 2010, n.670

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Concetto di “cliente”
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 05 luglio 2010, n.670
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.638

Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.638

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Ammortamento, Arbitro Bancario Finanziario, Improcedibilità del ricorso, Mutuo, Ratione temporis
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.638
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.637

Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.637

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Deposito di titoli in amministrazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 30 giugno 2010, n.637
  • Scarica testo in pdf

 

Laddove la questione sottoposta all’esame dell’ABF riguardi aspetti relativi non tanto alla prestazione di servizi di investimento, quanto al fatto dell’esistenza di un contratto di deposito titoli in amministrazione, può concludersi che la questione in esame rientri tra quelle di competenza dell’ABF.

Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.718

Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.718

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Incompetenza per materia, Polizza “unit-linked”, Servizi di investimento
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.718
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.715

Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.715

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Incompetenza per materia, Linea di credito, Operatività in derivati, Servizi di investimento, Utilizzo prevalente
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.715
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.714

Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.714

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Incompetenza per materia, Linea di credito, Operatività in derivati, Servizi di investimento, Utilizzo prevalente
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.714
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 05 luglio 2010, n.668

Collegio di Milano, 05 luglio 2010, n.668

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Competenza, Fideiussione, Invalidità, Irricevibilità, Ratione temporis
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 05 luglio 2010, n.668
  • Scarica testo in pdf

 

 

Collegio di Roma, 24 giugno 2010, n.605

Collegio di Roma, 24 giugno 2010, n.605

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Competenza
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Incompetenza per materia, Servizi di investimento
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 24 giugno 2010, n.605
  • Scarica testo in pdf

 

Deve ritenersi totalmente estraneo alla competenza dell’ABF la vicenda avente ad oggetto tanto la carenza di obblighi informativi nella prestazione di servizi finanziari, quanto la sottoscrizione di servizi di investimento, quanto ancora l’acquisto di prodotti finanziari, quali prodotti assicurativi collocati da banche ex art. 1, comma 1, lett. w-bis, d. lgs. 58/1998.

Syndicate content