WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
www.dirittobancario.it
Flash News

Titolare effettivo: consultazione FATF-GAFI sulla modifica delle Linee guida

2 Novembre 2022
Di cosa si parla in questo articolo

Il Financial Action Task Force – Gruppo d’azione finanziaria (FATF-GAFI), organismo internazionale che coordina le politiche in materia di lotta al riciclaggio (AML) e di lotta al finanziamento del terrorismo (CTF), ha posto in pubblica consultazione l’aggiornamento delle proprie le linee guida sul titolare effettivo, al fine di contribuire a sostenere l’attuazione dei nuovi requisiti adottati nella plenaria del marzo 2022 con la modifica della propria raccomandazione n. 24.

In particolare, il FATF-GAFI richiede opinioni sulle seguenti questioni specifiche:

  • Se le Linee guida sono chiare o se vi sono questioni che necessitano di ulteriori chiarimenti.
  • Esistono esempi di casi di registri e meccanismi alternativi per la detenzione di informazioni sulla titolarità effettiva accurate, adeguate e aggiornate?
  • Esistono esempi di meccanismi per verificare le informazioni sulla titolarità effettiva in scenari a basso rischio?
  • Esistono esempi di casi di utilizzo delle informazioni detenute dalle borse valori da parte di società quotate per adempiere agli obblighi di informazione sulla titolarità effettiva?

Nonostante il ruolo essenziale e legittimo che le società e le altre persone giuridiche svolgono nell’economia globale, il loro status giuridico unico li rende adatti a essere utilizzati in schemi complessi volti a nascondere i veri proprietari effettivi e, sotto molti aspetti, il vero motivo per cui detengono beni e conducono transazioni.

Le persone giuridiche possono essere utilizzate in modo improprio per vari scopi illeciti, tra cui il riciclaggio di denaro (ML), la corruzione e la concussione, l’insider trading, la frode fiscale, il finanziamento del terrorismo (TF), l’evasione delle sanzioni e altre attività illegali.

Per i criminali che cercano di eludere le misure antiriciclaggio (AML) e di contrasto al finanziamento del terrorismo (CFT), le persone giuridiche rappresentano un modo attraente per camuffare la propria identità e convertire i proventi criminali prima di introdurli nel sistema finanziario.

L’uso improprio delle persone giuridiche potrebbe essere ridotto in modo significativo se le informazioni relative al titolare legale e al titolare effettivo, alla fonte dei beni e alle attività fossero disponibili alle autorità in modo tempestivo.

In generale, la mancanza di informazioni adeguate, accurate e aggiornate sulla titolarità effettiva facilita il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo mascherando l’identità di criminali noti o sospetti.

Le informazioni sul titolare effettivo possono essere oscurate attraverso, ad esempio, società di comodo, strutture complesse di proprietà e controllo che comportano molti livelli di azioni registrate a nome di altre persone giuridiche, azioni al portatore e warrant su azioni al portatore, uso illimitato di persone giuridiche come amministratori, azionisti e amministratori nominati formalmente in cui l’identità del titolare effettivo non è rivelata, azionisti e amministratori nominati informalmente, come stretti collaboratori e familiari.

Le informazioni sulla titolarità giuridica e sulla titolarità effettiva possono aiutare le autorità competenti, in particolare le autorità preposte all’applicazione della legge e le unità di informazione finanziaria, a identificare le persone fisiche che potrebbero essere responsabili dell’attività sottostante che desta preoccupazione, o che potrebbero avere informazioni rilevanti per approfondire un’indagine.

Per affrontare questi problemi, il FATF-GAFI ha stabilito il primo standard internazionale di trasparenza sulla titolarità effettiva nel 2003 e lo ha rafforzato nel 2012.

Per rispondere al significativo uso improprio delle persone giuridiche per il riciclaggio di denaro e per il finanziamento del terrorismo il FATF-GAFI ha recentemente rafforzato gli standard internazionali sulla titolarità effettiva delle persone giuridiche, per prevenire e scoraggiarne l’uso improprio

La Raccomandazione 24 riveduta richiede esplicitamente ai Paesi di utilizzare un approccio multiplo, ossia di utilizzare una combinazione di diversi meccanismi per la raccolta di informazioni sul titolare effettivo, al fine di garantire che informazioni adeguate, accurate e siano disponibili e possano essere consultate dalle autorità competenti in modo tempestivo.

Nella misura in cui tali informazioni sono messe a disposizione delle istituzioni finanziarie (IF) e delle imprese e professioni non finanziarie designate (DNFBP), esse possono aiutarle ad attuare gli obblighi di adeguata verifica della clientela (CDD) sulle persone giuridiche, anche in relazione all’obbligo di identificare il titolare effettivo, di identificare e gestire i rischi di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo e di attuare i controlli e le misure antiriciclaggio e di contrasto al finanziamento del terrorismo in base a tali rischi (compresi gli obblighi di segnalazione delle transazioni sospette e di applicazione delle sanzioni).

La consultazione avrà termine il 6 dicembre.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01
Iscriviti alla nostra Newsletter