WEBINAR / 14 Marzo
Mutui con garanzia MCC: obblighi di istruttoria e profili di invalidità
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 29/02

WEBINAR / 14 Marzo
Mutui con garanzia MCC: obblighi di istruttoria e profili di invalidità
www.dirittobancario.it
Flash News

Normativa antiriciclaggio: evidenze UIF su regole e prassi operative

1 Marzo 2023
Di cosa si parla in questo articolo

Il nuovo quaderno UIF “La normativa in tema di prevenzione del riciclaggio: autorità, regole e controlli” affronta il tema della prevenzione e repressione del riciclaggio sotto diversi punti di vista con particolare attenzione alla normativa antiriciclaggio e alle prassi operative adottate.

Nel primo capitolo, viene illustrata la normativa antiriciclaggio a livello internazionale e l’evoluzione della disciplina internazionale. Vengono inoltre esaminate la prospettiva penale ed amministrativa e il finanziamento del terrorismo.

Nel secondo capitolo, il quaderno esamina le diverse autorità previste dalla normativa antiriciclaggio e coinvolte nella prevenzione del riciclaggio. Vengono analizzati il ruolo del Ministro e del Ministero dell’Economia, del Comitato di Sicurezza Finanziaria e dell’Unità di informazione finanziaria per l’Italia (UIF). Vengono inoltre esaminate le autorità di vigilanza di settore, la Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo e le amministrazioni e gli organismi interessati.

Il terzo capitolo analizza l’adeguata verifica, la profilazione e la conservazione dei dati relativi alla clientela. In particolare, vengono esaminate le analisi, valutazione e mitigazione del rischio, la profilazione del rischio del cliente, l’adeguata verifica della clientela e i relativi obblighi di conservazione. Viene inoltre esaminato il ruolo del titolare effettivo e l’esecuzione degli obblighi di adeguata verifica da parte di terzi.

Il quarto capitolo affronta la segnalazione di operazioni sospette e le relative procedure previste dalla normativa antiriciclaggio. Vengono esaminate le procedure di emersione del sospetto e di segnalazione, il modello segnaletico, gli indicatori e gli schemi di anomalia e la selezione automatica delle operazioni sospette. Vengono inoltre analizzati l’approfondimento delle segnalazioni, la sospensione delle operazioni sospette e la tutela della riservatezza e il divieto di comunicazione.

Il quinto capitolo esamina i presidi organizzativi necessari previsti dalla normativa antiriciclaggio. Vengono analizzati i compiti e le responsabilità degli organi societari, la funzione antiriciclaggio, il responsabile delle segnalazioni di operazioni sospette e la funzione di revisione interna. Vengono inoltre esaminati gli assetti organizzativi antiriciclaggio nei gruppi bancari e finanziari e il ruolo del punto di contatto centrale.

Il sesto capitolo affronta gli altri obblighi previsti dalla normativa antiriciclaggio. In particolare, si parla delle comunicazioni oggettive, della segnalazione dei dati aggregati e dell’analisi strategica, delle limitazioni all’uso del contante e di altri valori, delle informative delle FIU estere, dei movimenti transfrontalieri di contante, delle dichiarazioni di operazioni in oro e del whistleblowing. Si tratta di argomenti fondamentali per garantire la trasparenza e l’integrità delle attività finanziarie e commerciali.

Il settimo capitolo invece, si concentra sulla prevenzione e il contrasto del finanziamento del terrorismo e dell’attività dei paesi che minacciano la pace e la sicurezza internazionale. In questo capitolo si analizza il quadro normativo internazionale e nazionale, si descrive il fenomeno del finanziamento del terrorismo e si approfondiscono gli indicatori di anomalia e le segnalazioni di operazioni sospette. Inoltre, si parla delle sanzioni finanziarie “mirate” e delle sanzioni dell’UE in risposta all’invasione russa dell’Ucraina. Si tratta di un capitolo estremamente attuale, considerando il contesto geopolitico internazionale.

L’ottavo capitolo si occupa delle disposizioni sanzionatorie penali e amministrative previste dalla normativa antiriciclaggio. In particolare, si analizzano le violazioni antiriciclaggio rilevanti dal punto di vista del diritto penale, le sanzioni amministrative per violazioni degli obblighi antiriciclaggio e le competenze e le procedure sanzionatorie per le violazioni degli obblighi antiriciclaggio. Si tratta di un capitolo importante per comprendere le conseguenze che possono derivare dall’inosservanza delle norme in materia di antiriciclaggio.

Infine, l’appendice del quaderno si concentra sugli altri operatori coinvolti nelle attività finanziarie e commerciali. Si fa riferimento alle imprese e intermediari assicurativi, società fiduciarie, revisori legali e società di revisione legale, collaboratori esterni, soggetti convenzionati e agenti, professionisti, operatori del settore del gioco, operatori in valute virtuali, operatori in oro, società di recupero crediti, operatori non finanziari gestori del contante, case d’asta e antiquari.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 27 marzo
I servizi finanziari conclusi a distanza alla luce della Direttiva (UE) 2023/2673
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 13/03

WEBINAR / 14 Marzo
Mutui con garanzia MCC: obblighi di istruttoria e profili di invalidità
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 29/02
Iscriviti alla nostra Newsletter