Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1202

Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1202

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Carte di credito / Obblighi per la banca
  • Parole chiave: Carta di credito, Circostanze rilevanti, Obbligo di custodia del PIN, Utilizzo fraudolento, Violazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1202
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1202

Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1202

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Carte di credito / Obblighi per la banca
  • Parole chiave: Adozione di adeguate misure di sicurezza da parte dell'intermediario, Carta di credito, Utilizzo fraudolento
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1202
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1198

Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1198

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Indicazioni utili a migliorare le relazioni della banca con la clientela, Carte di credito / Obblighi per la banca
  • Parole chiave: Assistenza e informazione al cliente, Carte di credito, Indicazioni utili a favorire le relazioni tra intermediari e clienti, Revolving
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 29 ottobre 2010, n.1198
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Roma, 22 ottobre 2010, n.1152

Collegio di Roma, 22 ottobre 2010, n.1152

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Carte di credito / Obblighi per la banca
  • Parole chiave: Carte di credito, Comportamento censurabile dell'intermediario, Variazione delle coordinate bancarie per l’addebito
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 22 ottobre 2010, n.1152
  • Scarica testo in pdf

 

Appare censurabile il comportamento dell'intermediario il quale, pur a fronte di una richiesta inoltrata dalla cliente via fax ed avente per oggetto la variazione delle coordinate bancarie per l’addebito delle spese mensili afferenti alla carta di credito revolving, abbia continuato ad addebitare il RID sul conto corrente ormai estinto, bloccando una prima volta la carta a fronte degli impagati e, successivamente, segnalando nel segmento CARTER della Centrale d’allarme interbancaria il nominativo della cliente.

Collegio di Roma, 08 ottobre 2010, n.1042

Collegio di Roma, 08 ottobre 2010, n.1042

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Carte di credito / Obblighi per la banca
  • Parole chiave: Applicabilità ratione temporis, Carta di credito, Direttiva 2007/64/CE, Responsabilità della parti
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 08 ottobre 2010, n.1042
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Napoli, 11 ottobre 2010, n.1053

Collegio di Napoli, 11 ottobre 2010, n.1053

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Responsabilità della banca / Carte di credito, Carte di credito / Obblighi per la banca
  • Parole chiave: Carta di credito, Circostanze rilevanti, Home banking, Onere della prova, Prepagata, Responsabilità della banca, Utilizzo fraudolento
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 11 ottobre 2010, n.1053
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Napoli, 28 settembre 2010, n.986

Collegio di Napoli, 28 settembre 2010, n.986

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Carte di credito / Obblighi per la banca
  • Parole chiave: Carte di credito, Contestati ritardi, Richiesta di consegna da parte del cliente
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 28 settembre 2010, n.986
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.720

Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.720

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Carte di credito / Obblighi per la banca
  • Parole chiave: Carta di credito, Contestazione del quantum, Legittimità, Limiti, Obblighi di controllo dell'intermediario, Ordine di pagamento, Servizi accessori
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.720
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.694

Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.694

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Responsabilità della banca / Carte di credito, Carte di credito / Obblighi per la banca
  • Parole chiave: Carte di credito, Circostanze rilevanti, Operazioni anomale, Predisposizione di sistemi di sicurezza, Responsabilità della banca, Utilizzo fraudolento
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 09 luglio 2010, n.694
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 24 novembre 2010, n.1353

Collegio di Milano, 24 novembre 2010, n.1353

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Responsabilità della banca / Carte di credito, Carte di credito / Obblighi per la banca
  • Parole chiave: Carta di credito, Circostanze rilevanti, Mancata custodia della carta e del PIN, Responsabilità del titolare, Utilizzo fraudolento
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 24 novembre 2010, n.1353
  • Scarica testo in pdf

Laddove il numero di identificazione personale che consente di effettuare le operazioni mediante la carta di credito non è ricavabile dal suo supporto plastico, deve ritenersi che l’uso asseritamente anomalo della carta sia stato reso possibile dalla mancata custodia della carta e del PIN da parte del titolare. Il fatto generativo dell'evento lamentato da quest'ultimo è quindi avvenuto nella sua sfera di controllo e ciò esclude la responsabilità dell’intermediario.

Syndicate content