Collegio di Roma, 22 ottobre 2010, n.1150

Collegio di Roma, 22 ottobre 2010, n.1150

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Principi processuali applicabili
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Autonomia contrattuale, Gestione dell’esposizione debitoria, Limiti, Poteri, Sindacabilità
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 22 ottobre 2010, n.1150
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Roma, 22 ottobre 2010, n.1150

Collegio di Roma, 22 ottobre 2010, n.1150

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Principi processuali applicabili
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Limiti, Poteri, Tentativo di conciliazione
  • Estremi della decisione: Collegio di Roma, 22 ottobre 2010, n.1150
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 26 ottobre 2010, n.1163

Collegio di Milano, 26 ottobre 2010, n.1163

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Principi processuali applicabili
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Morte della ricorrente, Successione nel processo
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 26 ottobre 2010, n.1163
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 01 ottobre 2010, n.1011

Collegio di Milano, 01 ottobre 2010, n.1011

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Principi processuali applicabili
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Effetti, Proposizione del ricorso ad altro Collegio
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 01 ottobre 2010, n.1011
  • Scarica testo in pdf

 

Il fatto che il ricorso sia stato inoltrato ad un Collegio dell'ABF erroneamente ritenuto competente territorialmente (Collegio di Napoli) non lo rende invalido, perchè il Collegio che accerta o riconosce la propria incompetenza ha il dovere di trasmettere il ricorso a quello che ritiene competente (nella specie il Collegio di Milano).

Collegio di Napoli, 17 settembre 2010, n.948

Collegio di Napoli, 17 settembre 2010, n.948

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Principi processuali applicabili
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Autonomia contrattuale, Limiti, Poteri, Valutazione di ‘merito creditizio’
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 17 settembre 2010, n.948
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Milano, 23 settembre 2010, n.959

Collegio di Milano, 23 settembre 2010, n.959

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Principi processuali applicabili
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Limiti, Oggetto della domanda, Poteri, Richiesta di formali scuse
  • Estremi della decisione: Collegio di Milano, 23 settembre 2010, n.959
  • Scarica testo in pdf

 

L’Arbitro Bancario Finanziario è chiamato a pronunciarsi applicando solo regole di diritto (Sez. VI, Par. 4, Disposizioni sui sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie in materia di operazioni e servizi bancari e finanziari), con esclusione di qualsivoglia pronunciamento avente ad oggetto la richiesta di formali scuse si colloca sul piano dei rapporti di cortesia o di etichetta, ovvero richiama regole che sono ontologicamente estranee alle regole di diritto.

Collegio di Napoli, 27 luglio 2010, n.816

Collegio di Napoli, 27 luglio 2010, n.816

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Principi processuali applicabili
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Autonomia delle parti, Conto Corrente Bancario, Limiti, Pagamenti tramite POS, Poteri, Servizi bancari in genere
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 27 luglio 2010, n.816
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Napoli, 27 luglio 2010, n.811

Collegio di Napoli, 27 luglio 2010, n.811

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Principi processuali applicabili
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Autonomia dell'atto introduttivo, Inammissibilità della domanda, Mero deposito di documenti
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 27 luglio 2010, n.811
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Napoli, 15 luglio 2010, n.733

Collegio di Napoli, 15 luglio 2010, n.733

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Principi processuali applicabili
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Bonifico, Concetto di cliente, Operazioni sul conto
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 15 luglio 2010, n.733
  • Scarica testo in pdf

 

Collegio di Napoli, 12 luglio 2010, n.724

Collegio di Napoli, 12 luglio 2010, n.724

Vai alla sezione "Arbitro bancario finanziario"
  • Categoria Massima: Arbitro Bancario Finanziario (aspetti procedurali) / Principi processuali applicabili
  • Parole chiave: Arbitro Bancario Finanziario, Assegno circolare, Cliente, Intermediario negoziatore, Irricevibilità del ricorso, Mancanza di un rapporto contrattuale diretto, Servizio di tesoreria
  • Estremi della decisione: Collegio di Napoli, 12 luglio 2010, n.724
  • Scarica testo in pdf

 

Syndicate content