Requisiti patrimoniali
29/04/2021

CRD V: consultazione Banca d’Italia sulle modifiche alle norme sulle riserve di capitale

Banca d’Italia ha posto in pubblica consultazione una serie di proposte normative in materia di riserve di capitale e di strumenti macroprudenziali basati sulle caratteristiche dei clienti o dei finanziamenti (c.d. misure borrower based).

La consultazione è volta a raccogliere commenti e osservazioni sulle proposte di modifica alle disposizioni sopra indicate per garantire un pieno allineamento con la normativa e gli orientamenti europei in materia di riserve di capitale applicabili alle banche e per introdurre nell’ordinamento nazionale gli strumenti borrower based.

In particolare, la proposta riguarda:

  1. delle modifiche alla Parte Prima, Titolo II, Capitolo 1, della Circolare della Banca d’Italia n. 285/2013, riguardante le disposizioni sulle riserve di capitale delle banche;
  2. l’introduzione del Capitolo 12, Parte Terza, nella Circolare della Banca d’Italia n. 285/2015 per l’introduzione nell’ordinamento nazionale degli strumenti macroprudenziali borrower-based.

Gli interventi di cui al punto 1) sono volti a introdurre la riserva di capitale per il rischio sistemico (systemic risk buffer, SyRB) per le banche e i gruppi bancari autorizzati in Italia e ad allineare le norme in materia di riserve di capitale e di misure di conservazione del capitale all’evoluzione del quadro normativo europeo (modificato a seguito dell’entrata in vigore della Direttiva 2019/878/UE, CRD V). Con queste modifiche normative, si attuano anche gli orientamenti dell’EBA sugli appropriati sottoinsiemi di esposizioni settoriali per l’applicazione del SyRB in conformità dell’articolo 133, par. 5, lettera f), della CRD V (EBA/GL/2020/13) e quelli in materia di precisazione degli indicatori a rilevanza sistemica e relativa informativa (EBA/GL/2020/14).

Gli interventi di cui al punto 2) sono invece volti introdurre nell’ordinamento nazionale alcune misure borrower-based, non disciplinate dalla normativa europea (e, quindi, non armonizzate).

La consultazione avrà termine il 27 giugno 2021.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.