WEBINAR / 08 luglio
Clausole abusive nei contratti bancari


Il superamento del giudicato implicito alla luce della Corte di Giustizia UE

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 24/06

WEBINAR / 08 luglio
Clausole abusive nei contratti bancari - Il superamento del giudicato implicito
www.dirittobancario.it
Flash News

Requisiti minimi di capitale per gli istituti di credito: il parere dell’EBA sulle regole macroprudenziali del CRR e CRD IV

15 Luglio 2014
Di cosa si parla in questo articolo

L’EBA ha pubblicato il proprio parere in tema di regole bancarie macroprudenziali sui requisiti minimi di capitale bancario in riferimento ad efficienza, trasparenza e coerenza del quadro normativo sistematico comunitario con gli standard globali. Il parere comprende anche raccomandazioni politiche per la Commissione Europea dovrebbe in merito alle modalità di implementazione di tale vigilanza macroprudenziale. Tali strumenti di controllo macroprudenziale sono stati valutati nei confronti di quattro obiettivi chiave quali (i) contributo alla stabilità finanziaria; (ii) protezione del mercato unico dell’UE; (iii) chiara e precisa definizione dello scopo macroprudenziale; (iv) adeguata divulgazione.

Le principali regole da migliorare sono state individuate nelle seguenti: (i) il quadro di riferimento per tutti gli istituti di rilevanza sistemica (O-SIIS); (ii) il Systemic Risk Buffer (SRB); (iii) e l’impostazione di ponderazione del rischio insieme al Loss Given Default (LGD); infine, (iv) i piani per le esposizioni garantite da ipoteche sui beni immobili.

L’EBA raccomanda di aumentare l’attuale tetto del 2% sul capital buffer nell’ambito del quadro O-SII, oggetto di una valutazione d’impatto al fine di determinare il livello di capitale adeguato, così come una maggiore armonizzazione nel fissare il tasso della riserva. Per l’ SRB infine, l’EBA raccomanda che l’obiettivo e la portata di questa misura siano analizzati e le linee guida sviluppate allo scopo di chiarirne utilizzo ed attivazione. Infine, l’EBA raccomanda che le norme relative alla definizione di piani di LGD per le esposizioni garantite da ipoteche su beni immobili siano allineate con l’impostazione di ponderazione del rischio per tali esposizioni.

La consulenza fornita dall’EBA alla Commissione Europea in conformità con l’articolo 513 del Regolamento (UE) 575/2013, sarà il punto di partenza che Parlamento Europeo e Consiglio terranno in considerazione al fine di discutere entro la fine del 2014 una eventuale proposta legislativa in merito.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 08 luglio
Clausole abusive nei contratti bancari


Il superamento del giudicato implicito alla luce della Corte di Giustizia UE

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 24/06
Iscriviti alla nostra Newsletter