WEBINAR / 25 gennaio
Doveri degli amministratori e azioni di responsabilità nel Codice della Crisi e riforma 2021
ZOOM MEETING Offerta per iscrizioni entro l'11/01
WEBINAR / 25 gennaio
Doveri degli amministratori e azioni di responsabilità nel Codice della Crisi e riforma 2021
www.dirittobancario.it
Flash News

Pandora Papers: la posizione del Parlamento UE

28 Ottobre 2021
Di cosa si parla in questo articolo

Pubblicata la Risoluzione del Parlamento europeo sui c.d. Pandora Papers.

Come evidenzia il Parlamento europeo, i Pandora papers costituiscono un’enorme fuga di dati, senza precedenti per le sue dimensioni, relativi ai titolari effettivi di società stabilite in giurisdizioni in cui vige il segreto bancario; che il Consorzio internazionale dei giornalisti d’inchiesta (ICIJ) ha iniziato a pubblicare dal 3 ottobre 2021.

In particolare, con la propria risoluzione, il Parlamento UE:

  • esorta le autorità competenti degli Stati membri, incluse le amministrazioni fiscali, ad analizzare gli insiemi di dati dell’ICIJ e ad avviare indagini approfondite su qualsiasi attività illegale messa in luce dai Pandora papers che riguarda le loro giurisdizioni, inclusi audit su tutte le persone menzionate nei Pandora papers;
  • invita la Commissione a esaminare i dati contenuti nei Pandora papers, a stabilire se è opportuno adottare ulteriori misure legislative a livello dell’UE e se sono necessarie procedure di esecuzione per quanto riguarda la legislazione in vigore, nonché a riferire al Parlamento europeo al riguardo;
  • invita la Procura europea a valutare se i dati rivelati dai Pandora papers debbano costituire l’oggetto di indagini specifiche nell’ambito del suo mandato;
  • esorta gli Stati membri e i leader mondiali riuniti in sede di forum intergovernativo del G20, di quadro inclusivo e di Nazioni Unite ad adottare misure efficaci per porre un freno ai paradisi fiscali e al loro modello operativo, vietando di fatto le società di comodo (società senza sostanza economica il cui unico scopo è quello di eludere le tasse o altre leggi), attraverso l’introduzione di criteri specifici obbligatori in materia di trasparenza e di attività economiche per impedire il loro utilizzo, e vietando altre forme di segreto finanziario, nonché a concordare e ad applicare in tempi rapidi un’aliquota minima effettiva dell’imposta sulle società, ampliando e migliorando ulteriormente lo scambio di informazioni automatico e obbligatorio a livello mondiale su tutte le forme di partecipazioni private.
Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 25 gennaio
Doveri degli amministratori e azioni di responsabilità nel Codice della Crisi e riforma 2021
ZOOM MEETING Offerta per iscrizioni entro l'11/01
Iscriviti alla nostra Newsletter