WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale
www.dirittobancario.it
Flash News

IRRBB e CSRBB: nuove Linee guida ed RTS EBA

25 Ottobre 2022
Di cosa si parla in questo articolo

L’EBA ha pubblicato oggi le Linee guida finali e due proposte di norme tecniche di regolamentazione (RTS) che specificano gli aspetti tecnici del quadro per la rilevazione del rischio di tasso di interesse del portafoglio bancario (IRRBB).

I documenti in oggetto completano l’introduzione nel diritto dell’UE degli standard di Basilea sull’IRRBB e sono di fondamentale importanza nell’attuale contesto dei tassi di interesse.

L’EBA monitorerà attentamente la loro attuazione e, più in generale, l’impatto dell’evoluzione dei tassi di interesse sulla gestione dell’IRRBB da parte delle istituzioni europee e su altri aspetti prudenziali correlati.

Le Linee guida sull’IRRBB e sul rischio di spread creditizio derivante da attività diverse dal portafoglio di negoziazione (CSRBB) sostituiranno le attuali Linee guida sugli aspetti tecnici della gestione del rischio di tasso di interesse derivante da attività diverse dalla negoziazione nell’ambito del processo di revisione prudenziale (SREP) pubblicati nel 2018.

Pur dando continuità alle attuali linee guida, gli orientamenti aggiornati includono nuovi aspetti, in particolare i criteri per identificare i modelli interni non soddisfacenti per la gestione dell’IRRBB e quelli per valutare e monitorare il CSRBB.

L’EBA esaminerà attentamente alcuni aspetti specifici delle Linee guida, in particolare il tetto di 5 anni per il repricing dei depositi non a scadenza, al fine di valutare ogni potenziale effetto indesiderato o non desiderato, e gli approcci al repricing utilizzati nelle linee di business e nei prodotti.

Le linee guida si applicheranno a partire dal 30 giugno 2023, ad eccezione della parte relativa al CSRBB, che si applicherà a partire dal 31 dicembre 2023.

La bozza finale di RTS sull’approccio standardizzato IRRBB specifica i criteri per valutare i rischi derivanti da potenziali variazioni dei tassi di interesse che influenzano sia il valore economico del patrimonio netto (EVE) che il margine di interesse (NII) delle attività di un istituto al di fuori del portafoglio di negoziazione.

Inoltre, forniranno un approccio semplificato e standardizzato per gli istituti più piccoli e non complessi.

La bozza finale degli RTS sui test di vigilanza sui valori anomali dell’IRRBB (SOT) specifica le ipotesi di modello e di parametro e gli scenari di shock prudenziale per identificare gli istituti per i quali l’EVE si ridurrebbe di oltre il 15% del capitale di classe 1, nonché per valutare se vi è un’ampia diminuzione del reddito netto da interessi, che potrebbe far scattare misure di vigilanza.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02
Iscriviti alla nostra Newsletter