WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024. Novità per le banche e problematiche operative
www.dirittobancario.it
Giurisprudenza

Il dovere di diligenza come parametro necessario per valutare la responsabilità degli amministratori

15 Maggio 2017

Manfredi Sclopis, Trainee presso Linklaters LLP

Tribunale di Roma, 20 febbraio 2017, n. 3343

Di cosa si parla in questo articolo

L’insindacabilità dell’attività di gestione della società da parte dell’amministratore non è assoluta, ma attiene esclusivamente al merito delle sue scelte, non ostando ad un’ eventuale valutazione sulla conformità del modus operandi adottato dallo stesso amministratore rispetto al dovere di diligenza richiesto dalla natura del suo incarico.

E’ questo il principio di diritto sancito dal Tribunale di Roma nella sentenza in parola, Tribunale che ha peraltro evidenziato come l’amministratore, al fine di adempiere al proprio dovere di diligenza di cui all’articolo 2392 del codice civile, debba anzitutto apprezzare i margini di rischio connessi a ciascuna operazione da intraprendere, ed in secondo luogo adottare decisioni razionali, che siano cioè inderogabilmente finalizzate a soddisfare l’interesse sociale. Come è stato sottolineato dal Tribunale, “l’amministratore che abbia svolto tutte le verifiche necessarie e consultato tutti gli esperti disponibili e, nonostante ciò, effettui una scelta gestionale non razionalmente inerente alle informazioni ricevute e dannose per la società non sarà irresponsabile nei confronti della società ma, al contrario, doppiamente responsabile, per gli inutili costi dell’informazione e per il danno arrecato”.

La sentenza del Tribunale, in definitiva, pur riconoscendo il principio dell’insindacabilità delle scelte dell’amministratore nel merito, esclude che tale insindacabilità renda l’amministratore immune da qualsiasi forma di responsabilità per gli atti commessi nell’esercizio delle sue funzioni, individuando nel dovere di diligenza un prerequisito fondamentale dell’attività sociale.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06

La Newsletter professionale DB
Giornaliera e personalizzabile
Iscriviti alla nostra Newsletter