WEBINAR / 08 luglio
Clausole abusive nei contratti bancari


Il superamento del giudicato implicito alla luce della Corte di Giustizia UE

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 24/06

WEBINAR / 08 luglio
Clausole abusive nei contratti bancari - Il superamento del giudicato implicito
www.dirittobancario.it
Giurisprudenza

Dissesto aggravato dalla mancata tempestiva richiesta di fallimento: criteri di punibilità

22 Dicembre 2020

Enrico Pezzi, dottore di ricerca in Studi Giuridici Comparati ed Europei, curriculum di diritto e procedura penale e filosofia del diritto, Università di Trento

Cassazione Penale, Sez. V, 24 settembre 2020, n. 32422 – Pres. De Gregorio, Rel. Sessa

La Suprema Corte conferma il proprio costante orientamento in tema di reato di bancarotta semplice per mancata tempestiva richiesta di fallimento, secondo cui “la scelta di ritardare la dichiarazione di fallimento deve essere, in se stessa, determinata da un atteggiamento gravemente colposo”.

Infatti, la fattispecie di cui all’art. 217, c. 4 L. Fall. se da un lato punisce l’aggravamento del dissesto, dipendente dal semplice ritardo nell’avviare la procedura concorsuale, non essendo richiesto il compimento di ulteriori comportamenti concorrenti, dall’altro circoscrive la punibilità alla sola colpa grave, desumibile non in base ad un mero ritardo nella richiesta di fallimento, bensì, in concreto, da una provata e consapevole omissione (sul punto, Cass. pen., Sez. V, 21 aprile, 2017, n. 28609; Cass. pen., Sez. V, 12 marzo 2018, n. 18108).

Nel caso di specie, la colpa grave veniva desunta dalla consapevolezza, in capo agli imputati, della situazione di dissesto, conclamato dal 2008 (ma di fatto in atto dal 2006, secondo la relazione ex art. 33 L. Fall. presentata dalla curatela), che risultava irreversibile già da epoca ben precedente rispetto alla dichiarazione di fallimento, intervenuta nel 2012. In tale contesto, si contestava agli imputati di essersi astenuti dal richiedere la dichiarazione di fallimento, senza adottare al contempo alcun piano di risanamento strutturale della società (per approfondimenti, U. Giuliani Balestrino, La bancarotta e gli altri reati concorsuali, Milano, 2006, 370; C. Pedrazzi, Reati fallimentari, in AA. VV., Manuale di diritto penale dell’impresa. Parte generale, Milano, 2000, 130).

Il prossimo 22 gennaio si terrà il WebSeminar, organizzato da questa Rivista, di rassegna della giurisprudenza in materia fallimentare dedicata all’anno 2020. Di seguito il programma dell’evento.

Questioni in tema di ammissioni al passivo «critiche»
Luciano Panzani, già Presidente della Corte d’Appello di Roma

Revocatoria nei confronti del fallimento
Francesco Terrusi, Consigliere della Corte di Cassazione

Accordo di ristrutturazione
Antonio Didone, già Presidente di Sezione della Corte di Cassazione

[…]

 


WEBINAR / 08 luglio
Clausole abusive nei contratti bancari


Il superamento del giudicato implicito alla luce della Corte di Giustizia UE

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 24/06
Iscriviti alla nostra Newsletter