Pubblica amministrazione, Società
18/11/2019

Chiarimenti MEF sulla nozione di società a partecipazione pubblica di diritto singolare

La Struttura di monitoraggio e controllo delle partecipazioni pubbliche del Ministero dell’Economia e delle Finanze, con orientamento del 18 novembre 2019, ha fornito chiarimenti in merito alla nozione di “società a partecipazione pubblica di diritto singolare”.

In particolare, l’orientamento chiarisce il richiamo “al diritto singolare” effettuato dall’art. 1, comma 4, lett. a), del Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica (TUSP), che fa salve “le specifiche disposizioni contenute in leggi o regolamenti governativi o ministeriali che disciplinano società a partecipazione pubblica di diritto singolare costituite per l’esercizio della gestione di servizi di interesse generale o di interesse economico generale o per il perseguimento di una specifica missione di pubblico interesse”.

L’orientamento, nello specifico, precisa che la deroga disposta dalla menzionata normativa è destinata a trovare applicazione soltanto nei confronti delle società costituite per la gestione di servizi di interesse generale o per il perseguimento di una specifica missione di pubblico interesse, destinatarie di discipline singolari, ossia di discipline applicabili esclusivamente alle medesime.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.