Antiriciclaggio
14/05/2019

IV Direttiva Antiriciclaggio: nuove misure per mitigare il rischio in paesi terzi

Delle ultime novità antiriciclaggio in vista dell’adeguamento di giugno 2019 parleremo nel Convegno del 23 maggio. Per maggiori informazioni si rinvia alla pagina dell’evento indicata tra i contenuti correlati.

Pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 14 maggio 2019 il Regolamento delegato (UE) 2019/758 della Commissione, del 31 gennaio 2019, che integra la Direttiva (UE) 2015/849 (IV Direttiva Antiriciclaggio) per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per l’azione minima e il tipo di misure supplementari che gli enti creditizi e gli istituti finanziari devono intraprendere per mitigare il rischio di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo in taluni paesi terzi.

Il presente Regolamento stabilisce una serie di misure supplementari, fra cui l’azione minima, che gli enti creditizi e gli istituti finanziari devono intraprendere per far fronte in modo efficace al rischio di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo nei casi in cui l’ordinamento di un paese terzo non consenta l’attuazione delle politiche e procedure di gruppo di cui all’articolo 45, paragrafi 1 e 3, della Direttiva (UE) 2015/849 a livello delle succursali o filiazioni controllate a maggioranza che fanno parte del gruppo e che sono stabilite nel paese terzo.

Il presente Regolamento si applica a partire dal 3 settembre 2019.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.