Array
(
    [22970] => Array
        (
            [parent] => Banca e Finanza
            [childrens] => Array
                (
                    [10911] => Servizi di investimento
                    [23155] => Trasparenza
                )

        )

)
Banca e Finanza - Servizi di investimento - Trasparenza
17/04/2019

Intermediazione finanziaria: verifica dell’adeguatezza dell’investimento

Cassazione Civile, Sez. I, 5 febbraio 2019, n. 3335 – Pres. De Chiara, Rel. Caiazzo
segnalato da: Avv. Vittorio Pisapia, FIVELEX Studio Legale

L’esperienza dell’investitore e le sue dichiarate ed accertate scelte d’investimento incidono sulla selettività delle informazioni da fornire nel senso che verosimilmente esse devono riguardare caratteristiche specifiche e non generalmente conoscibili del prodotto.

D’altra parte, tanto più è elevata la rischiosità dell’investimento tanto più puntuale deve essere l’adempimento dell’obbligo informativo in relazione a tale specifico profilo.

E ciò non con la finalità, non realizzabile dall’investitore, di azzerare od eliminare il rischio, tendenzialmente connesso alle potenzialità di rendimento dell’investimento, ma al fine di verificare se la scelta dell’investimento sia stata dettata dalla conoscenza effettiva delle variabili che ne conformano la rischiosità.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.