Vigilanza bancaria e finanziaria
23/11/2011

Recepimento CRD III: aggiornate le disposizioni di vigilanza prudenziale per le banche

La Banca d’Italia ha pubblicato il nuovo aggiornamento alla Circolare n. 263 del 27 dicembre 2006 relativa alle “Nuove disposizioni di vigilanza prudenziale per le banche”.

L’aggiornamento recepisce le novità introdotte con la direttiva 2010/76/CE, relativa ai requisiti patrimoniali per il portafoglio di negoziazione e le ricartolarizzazioni e il riesame delle politiche remunerative da parte delle autorità di vigilanza.

In particole, con il nuovo aggiornamento:

  • sono state apportate alcune modifiche alla disciplina in materia di patrimonio di vigilanza (Titolo I, Capitolo 2), rischio di credito (Titolo II, Capitolo 1), cartolarizzazioni (Titolo II, Capitolo 2, Parte Seconda), rischi di mercato (Titolo II, Capitolo 4), informativa al pubblico (Tit. IV, Cap. 1);
  • è stata incorporata nel testo della Circolare (nuovo Titolo V, Capitolo 3) la disciplina delle obbligazioni bancarie garantite;
  • sono stati introdotti alcuni chiarimenti e precisazioni diretti a recepire nei testi normativi recenti orientamenti di vigilanza, maturati anche a livello internazionale, al fine di favorire la razionalizzazione e semplificazione della normativa.

A seguito del presente aggiornamento, sono stati altresì abrogati il provvedimento della Banca d’Italia del 4 maggio 2011 (Bollettino di Vigilanza n. 5/2011, pag. II.1) e la “Disciplina delle obbligazioni bancarie garantite” del 24 marzo 2010 (Bollettino di Vigilanza n. 3/2010, pag. II.3).

In nuovo regime normativo entrerà in vigore dal prossimo 31 dicembre 2011.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.