Vigilanza bancaria e finanziaria
26/01/2015

G-SIB: progressi nell’applicazione dei principi per un’efficace aggregazione e reportistica dei dati di rischio

Il Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria ha pubblicato una seconda relazione che descrive i progressi delle banche a rilevanza sistemica (Global Sistemically Important Banks - G-SIB) nell’adozione di principi in materia di: 1) infrastruttura e governo societario complessivi; 2) capacità di aggregazione dei dati di rischio, 3) prassi di reportistica in materia di rischio; 4) verifica, strumenti e cooperazione delle autorità di vigilanza, volti a consentire miglioramenti nella gestione dei rischi e nei processi decisionali all’interno delle banche, contenuti neldocumento “Principles for effective risk data aggregation and risk reporting”.

La relazione del Comitato aggiorna i risultati conseguiti dall’autovalutazione completata dalle G-SIB, da altre grandi banche e dalle autorità di vigilanza nel 2013. Oltre a ciò, esamina le misure attuate dalle banche nel corso del 2014, allo scopo di valutare i progressi compiuti nell’applicazione delle norme soprattutto alla luce dell’imminente scadenza prevista per la loro piena entrata in vigore (gennaio 2016).

Dall’analisi effettuata sui livelli di compliance normativa emerge che il numero delle banche che si dichiarano “non ancora pronte” a rispettare in toto quanto ordinato nei Principi, entro la scadenza imposta, è in aumento: da 10 G-SIB nel 2013 a 14 G-SIB nel 2014.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.