Segnalazioni creditizie e finanziarie, Titoli di credito e protesti
06/05/2021

Centrale di allarme interbancaria: Banca d’Italia aggiorna il foglio informativo

Banca d’Italia ha pubblicato la versione aggiornata del foglio informativo relativo all’archivio informatizzato degli assegni bancari e postali e delle carte di pagamento (cosiddetta Centrale di allarme interbancaria, CAI) che costituisce un servizio di interesse economico generale finalizzato ad assicurare il regolare funzionamento del sistema dei pagamenti.

Si ricorda che i dati contenuti nella CAI riguardano:

  • generalità dei traenti degli assegni bancari o postali emessi senza autorizzazione o senza provvista (segmento CAPRI). L’iscrizione determina la revoca di ogni autorizzazione ad emettere assegni per un periodo di sei mesi e comporta il divieto, per la medesima durata, per qualunque banca e ufficio postale di stipulare nuove convenzioni di assegno con il traente e di pagare gli assegni tratti dallo stesso dopo l’iscrizione nell’archivio, anche se emessi nei limiti della provvista (art. 9 l. 386/90);
  • estremi identificativi degli assegni bancari e postali non restituiti alle banche e agli uffici postali dopo la revoca dell’autorizzazione nonché degli assegni bancari e postali di cui sia stato denunciato il furto o lo smarrimento (segmento PASS);
  • generalità dei soggetti ai quali sia stata revocata l’autorizzazione all’utilizzo di carte di pagamento (segmento CARTER) e l’indicazione dell’eventuale successivo pagamento tardivo;
  • estremi identificativi delle carte di pagamento revocate nonché di quelle di cui sia stato denunciato il furto o lo smarrimento (segmento PROCAR);
  • sanzioni amministrative pecuniarie e accessorie applicate per l’emissione di assegni bancari e postali senza autorizzazione o senza provvista (segmento ASA), nonché sanzioni irrogate dall’autorità giudiziaria penale per l’inosservanza degli obblighi imposti a titolo di sanzione amministrativa accessoria (segmento ASP).

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.