WEBINAR / 14 Marzo
Mutui con garanzia MCC: obblighi di istruttoria e profili di invalidità
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 29/02

WEBINAR / 14 Marzo
Mutui con garanzia MCC: obblighi di istruttoria e profili di invalidità
www.dirittobancario.it
Flash News

Sistema di compensazione BI-COMP: la guida Banca d’Italia

4 Luglio 2022
Di cosa si parla in questo articolo

La Banca d’Italia ha pubblicato la nuova guida per gli operatori per il sistema di compensazione BI-COMP.

BI-COMP è la struttura di compensazione gestita da Banca d’Italia per il regolamento in moneta di banca centrale dei pagamenti al dettaglio in euro.

Tale sistema, previsto dal decreto legislativo del. 12 aprile 2001, n. 210, di attuazione della Direttiva 98/26/CE, gode delle tutele contro i rischi relativi all’apertura di procedure di insolvenza nei confronti dei partecipanti ed è soggetto alla sorveglianza di Banca d’Italia.

La struttura riguarda i pagamenti effettuati mediante strumenti domestici (come ad esempio: assegni e carte di debito) e SEPA1.

In particolare, il sistema BI-COMP:

  • riceve dai sistemi di clearing i pagamenti trattati nelle procedure interbancarie, che coordinano flussi omogenei di operazioni;
  • individua i saldi multilaterali inerenti i singoli partecipanti e li invia al sistema Target2;
  • è collegato ad altre strutture di pagamento al dettaglio (servizi di interoperabilità e di collegamento) ed acquisisce le informazioni di pagamento come partite elementari o saldi bilaterali – dai sistemi di clearing.

I crediti in compensazione devono essere liquidi, esigibili ed espressi in valuta legale.

Mediante BI-COMP, i partecipanti compensano le corrispettive partite di debito e di credito, disciplinando i saldi multilaterali in TARGET2.

Il sistema BI-COMP esegue sette cicli giornalieri di compensazione e invio al regolamento, uno notturno e sei diurni, i cui orari di avvio sono rispettivamente le 21.00 e le 07.15; 10.15; 12.00; 13.30; 15.00; 17.15.

Tali cicli possono affrontare degli slittamenti in ragione di eventi imprevisti come ad esempio: il ritardo nell’alimentare il sistema BI-COMP da parte dei sistemi di clearing; la non disponibilità della rete; un malfunzionamento delle procedure, etc.

Per l’individuazione dell’ora di avvio effettivo si dovrà fare riferimento all’orario derivante dalle applicazioni informatiche preposte alla conduzione del processo di compensazione.

La nuova Guida si suddivide in tre aree:

  • la prima area comprende la disciplina di BI-COMP;
  • la seconda individua termini e condizioni per l’utilizzo dei servizi;
  • l’ultima sezione indica la normativa per i gestori dei sistemi di clearing.
Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 27 marzo
I servizi finanziari conclusi a distanza alla luce della Direttiva (UE) 2023/2673
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 13/03

WEBINAR / 14 Marzo
Mutui con garanzia MCC: obblighi di istruttoria e profili di invalidità
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 29/02
Iscriviti alla nostra Newsletter