WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01
www.dirittobancario.it
Flash News

Riforma rilevazione TEGM: Banca d’Italia non adotta modifiche

9 Settembre 2022
Di cosa si parla in questo articolo

Nel maggio 2020 Banca d’Italia ha posto in pubblica consultazione una proposta di modifica relativa alle Istruzioni per la rilevazione dei tassi effettivi globali medi (TEGM) in materia di usura.

Infatti, per l’individuazione dei tassi soglia attesi ai sensi della L n. 108/1996, la Banca d’Italia rileva trimestralmente i TEGM adottati da banche e intermediari, sulla ti tali specifiche Istruzioni revisionate l’ultima volta nell’agosto 2016.

La rilevazione ha per oggetto i TEGM  applicati dal sistema bancario e finanziario con riferimento alle categorie omogenee di operazioni creditizie, ripartite in classi di importo determinate.

In particolare, il documento in consultazione proponeva delle modifiche alle Istruzioni in oggetto in ragione dell’evoluzione del quadro normativo e delle tecniche operative rilevate, delle richieste di chiarimenti pervenute e dell’interlocuzione con l’industria e con altri soggetti istituzionali.

L’elevato numero di richieste di chiarimenti posti dagli intermediari in relazione a determinati dubbi interpretativi e l’evoluzione del mercato, infatti, renderebbero opportuno l’aggiornamento delle Istruzioni per aumentarne la chiarezza e garantire comportamenti uniformi da parte dei soggetti segnalanti.

Alla consultazione hanno partecipato associazioni di categoria, intermediari, professionisti e accademici.

I partecipanti hanno inoltrato un elevato numero di commenti e sollevato questioni di carattere tecnico e applicativo, talvolta anche di natura opposta e su parti delle disposizioni non oggetto di consultazione.

Taluni hanno rilevato l’impatto di alcune nuove previsioni in termini di costo per gli intermediari.

In considerazione di ciò, Banca d’Italia, con comunicazione dell’8 settembre 2022, ha rilevato l’opportunità di una riflessione di più ampia portata. Pertanto, la consultazione sulla modifica del TEGM a fini usura, è stata conclusa senza l’adozione di modifiche della regolamentazione.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 09 marzo
Pegno mobiliare non possessorio: al via il nuovo regime
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 17/02
Iscriviti alla nostra Newsletter