WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024. Novità per le banche e problematiche operative
www.dirittobancario.it
Giurisprudenza

Revocatoria fallimentare e valutazione della sproporzione fra prestazioni nella vendita immobiliare

16 Settembre 2019

Massimiliano Arrigo

Cassazione Civile, Sez. VI, 13 maggio 2019, n. 12700 – Pres. Genovese, Rel. Dolmetta

Di cosa si parla in questo articolo

Ai fini della determinazione del carattere sproporzionato dell’atto a titolo oneroso compiuto nell’anno anteriore alla dichiarazione di fallimento ex art. 67 co. 1 n. 1 l. fall la Suprema Corte, nel caso di specie, ha rimarcato come il Giudice sia tenuto a verificare il “rapporto tra l’insieme di quanto dato e/o promesso dal soggetto di poi fallito e quanto, nel complesso, ricevuto in cambio”. In sostanza, l’esame riguarderà l’eventuale disequilibrio sostanziale delle attribuzioni patrimoniali fra il fallito e il contraente in bonis.

Gli Ermellini hanno, inoltre, evidenziato come la sussistenza di un’ipoteca sul bene oggetto di revocatoria fallimentare incida evidentemente – diminuendolo – sul valore da assegnare al bene oggetto di compravendita. Pertanto, ai fini della determinazione della sproporzione fra prestazioni, si dovrà tenere conto del minor valore di mercato del bene immobile gravato da ipoteca all’atto della cessione, non avendo alcun rilievo l’estinzione del credito ipotecario intervenuta successivamente.

 

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter