WEBINAR / 1 ottobre
DORA e servizi ICT di terze parti


La gestione dei rapporti contrattuali e dei processi

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 6/09


WEBINAR / 1 ottobre
DORA e servizi ICT di terze parti
www.dirittobancario.it
Flash News

Normativa antitrust europea: consultazione UE sulla disciplina procedurale

1 Luglio 2022
Di cosa si parla in questo articolo

La Commissione europea ha avviato una consultazione per la valutazione delle norme procedurali antitrust dell’Unione europea.

L’obiettivo della consultazione è quello di fornire una valutazione dell’efficacia del quadro normativo procedurale antitrust alla luce dei cambiamenti avvenuti nel mercato dall’adozione dei regolamenti (CE) n. 1/2003 e (CE) n. 773/2004, come la digitalizzazione dell’economia mondiale.

Oltre al funzionamento generale dei regolamenti, la valutazione si concentrerà su alcune tematiche specifiche, ed in particolare:

  • i poteri d’indagine della Commissione (ad esempio le richieste di informazioni, il potere di raccogliere dichiarazioni e di svolgere ispezioni);
  • i diritti procedurali delle parti coinvolte nelle indagini (in particolare in relazione all’esercizio del diritto di essere ascoltati) e delle parti terze (ad esempio per quanto riguarda il trattamento delle denunce formali);
  • le attribuzioni della Commissione (ad esempio il potere di emanare provvedimenti provvisori);
  • la cooperazione della Commissione con le autorità nazionali garanti della concorrenza e del mercato (antitrust) e i giudici nazionali.

Nella propria valutazione, la Commissione utilizzerà cinque criteri principali:

  • Efficacia: in che misura i regolamenti hanno raggiunto l’obiettivo di un’applicazione efficace e uniforme degli articoli 101 e 102, TFUE?
  • Efficienza: i regolamenti hanno portato a un’applicazione efficace e uniforme degli articoli 101 e 102, TFUE, in particolare per quanto riguarda i) le imprese, ii) le autorità nazionali garanti della concorrenza (ANC) e iii) i consumatori? I risultati netti relativi ai regolamenti sono stati positivi?
  • Pertinenza: tenendo in considerazione gli sviluppi intervenuti dal 2004 in poi, come la digitalizzazione dell’economia, e di altri strumenti legislativi entrati in vigore, come la direttiva (UE) 2019/1 (direttiva REC+), l’obiettivo dei regolamenti (applicazione efficace e uniforme degli articoli 101 e 102, TFUE) è ancora adeguato?
  • Coerenza: in che misura le diverse componenti dei regolamenti operano in sinergia? I regolamenti sono coerenti con altre normative, con la giurisprudenza e con altre politiche dell’UE?
  • Valore aggiunto dell’UE: in che misura i regolamenti hanno contribuito ad un’applicazione efficace e uniforme degli articoli 101 e 102, TFUE, oltre a quanto sarebbe stato conseguito dai singoli Stati membri?

La consultazione avrà termine il 6 ottobre 2022 ed è disponibile al seguente link.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 26 settembre
Operazioni di pagamento non autorizzate: nuove aspettative di vigilanza


Comunicazione Banca d’Italia 17 giugno 2024

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 3/09


WEBINAR / 1 ottobre
DORA e servizi ICT di terze parti


La gestione dei rapporti contrattuali e dei processi

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 6/09

Iscriviti alla nostra Newsletter