WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale
www.dirittobancario.it
Giurisprudenza

Non è opponibile alla procedura di fallimento il decreto ingiuntivo non ancora definitivo

12 Giugno 2018

Vincenzo Pellegrino, collaboratore alla cattedra di diritto fallimentare e diritto bancario presso l’Università degli Studi di Salerno, trainee lawyer in Salerno

Cassazione Civile, Sez. I, 10 gennaio 2018, n. 377 – Pres. Nappi, Rel. Dolmetta

Di cosa si parla in questo articolo

In caso di decreto ingiuntivo non ancora definitivo al momento della dichiarazione di fallimento, il pagamento ricevuto dal creditore in forza della provvisoria esecuzione di quel decreto non trova alcuna giustificazione, né nel titolo, divenuto inefficace, né nel credito, contestato e non accertato. È ritenuta legittima l’azione di ripetizione di indebito oggettivo proposta, dunque, dal Fallimento.

Nel caso di specie, il motivo proposto dal ricorrente in via incidentale investiva il pagamento parziale che la Società, allora in bonis, aveva effettuato nei confronti della Banca. Pagamento che era avvenuto a seguito di decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo ottenuto dalla stessa Banca. Constatato che il Fallimento aveva esercitato azione di ripetizione di indebito oggettivo, la Corte territoriale l’aveva respinta rilevando che il detto pagamento era stato compiuto “in forza di valido titolo giudiziale, che lo aveva reso coattivo, sul quale non aveva ragione di incidere la sopravvenuta procedura concorsuale, se non ai fini della revocatoria”, aggiungendo che non avesse alcuna rilevanza il fatto che l’ingiunzione – al momento dell’apertura della procedura-fosse divenuta inopponibile.

Secondo la Cassazione, tale decisione della Corte d’Appello risulta errata in parte qua perché, nella specie, si era trattato di un “decreto ingiuntivo non ancora divenuto definitivo al momento della dichiarazione di fallimento” e, dunque, solo provvisorio e precario, pertanto inopponibile alla Procedura.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 07 febbraio
Adeguata verifica a distanza: nuove Linee guida EBA
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 18/01
Iscriviti alla nostra Newsletter