WEBINAR / 1 ottobre
DORA e servizi ICT di terze parti


La gestione dei rapporti contrattuali e dei processi

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 6/09


WEBINAR / 1 ottobre
DORA e servizi ICT di terze parti
www.dirittobancario.it
Flash News

Legge di Bilancio e riforma degli ammortizzatori sociali: chiarimenti INPS

22 Agosto 2022
Di cosa si parla in questo articolo

Con Messaggio n. 3112 dell’8 agosto 2022, l’INPS ha fornito chiarimenti in merito alla riforma degli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro introdotta dalla Legge 30 dicembre 2021, n. 234 (legge di Bilancio 2022).

In particolare, i chiarimenti riguardano la gestione delle note di rettifica per i periodi da gennaio 2022 a giugno 2022.

Sul punto, evidenzia l’INPS, la L. n. 234/2021 all’articolo 1, commi da 191 a 220, ha modificato la normativa relativa agli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro prevista nel dl 14 settembre 2015, n. 148.

Con il messaggio n. 637/2022 l’INPS ha delineato un quadro riepilogativo sul nuovo assetto contributivo ed ha precisato che, per i periodi di paga decorrenti dal 1° gennaio 2022, i datori di lavoro interessati avrebbero dovuto continuare ad attenersi alle disposizioni amministrative in uso al 31 dicembre 2021.

Successivamente sono state fornite ulteriori indicazioni con la circolare n. 76/2022 e con il messaggio n. 2637/2022.

In particolare, per quanto qui in rilievo, con il messaggio n. 2637/2022, l’INPS ha precisato che le procedure di calcolo sono state adeguate al fine di consentire il corretto carico contributivo previsto dalla legge di Bilancio 2022.

Con il presente messaggio vengono fornite indicazioni utili per la successiva gestione delle note di rettifica relative alle contribuzioni di cui al dlgs n. 148/2015, emesse nei confronti dei datori di lavoro che hanno operato, nei periodi contributivi dal mese di gennaio 2022 al mese di giugno 2022, in difformità alle istruzioni fornite con il sopraindicato messaggio n. 637/2022.

Pertanto, i datori di lavoro interessati dovranno inviare, entro 45 giorni dalla pubblicazione del presente messaggio, una richiesta di attribuzione del Codice di autorizzazione (CA) “4K”, che assume il nuovo significato di “Azienda con NdR per contribuzione D.Lgs 148/2015 in difformità al messaggio n. 637/2022”.

La richiesta deve essere inviata mediante il Cassetto Previdenziale del Contribuente sotto la voce “Posizione Aziendale”, selezionando uno dei due seguenti oggetti appositamente istituiti:

  • “Richiesta CA 4K periodi da gennaio a giugno 2022”;
  • “Richiesta CA 4K periodi parziali”.
Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 26 settembre
Operazioni di pagamento non autorizzate: nuove aspettative di vigilanza


Comunicazione Banca d’Italia 17 giugno 2024

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 3/09


WEBINAR / 1 ottobre
DORA e servizi ICT di terze parti


La gestione dei rapporti contrattuali e dei processi

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 6/09

Iscriviti alla nostra Newsletter