WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024. Novità per le banche e problematiche operative
www.dirittobancario.it
Giurisprudenza

La qualifica di quadro nelle banche non presuppone la necessaria attribuzione di poteri negoziali nei confronti di terzi

19 Aprile 2016

Federica Fainelli, praticante avvocato presso Studio Legale Avv. Massimo Dattrino

Cassazione Civile, Sez. L, 21 ottobre 2015, n. 21431

Di cosa si parla in questo articolo

La Suprema Corte, a mezzo della pronuncia di specie, ha avallato  la decisione con cui la Corte di merito aveva statuito che la qualifica di quadro nelle aziende bancarie non presuppone la necessaria attribuzione di poteri negoziali nei confronti di terzi, trattandosi di potestà il cui effettivo esercizio è configurato dalla lettera dell’art. 66 del C.C.N.L. del 7 novembre 1999 solo come eventuale. Tale interpretazione, afferma la Suprema Corte, è rispondente ai criteri di ermeneutica contrattuale sanciti dagli artt. 1362 – 1363 cod. civ., i quali prevedono, infatti, che qualora il senso letterale riveli con chiarezza e univocità la comune volontà dei contraenti, non sia dato al giudice il ricorso a criteri ermeneutici diversi (e sussidiari) rispetto a quello meramente letterale; il ricorso a questi ultimi giustificandosi solo in presenza di espressioni ambigue.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 23 Maggio
Titolare effettivo in trust e istituti affini: nuova guida GAFI

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/05

Iscriviti alla nostra Newsletter