WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024. Novità per le banche e problematiche operative
www.dirittobancario.it
Giurisprudenza

Il principio della consecuzione delle procedure non trova applicazione a fronte della presentazione di una seconda domanda di concordato preventivo

14 Marzo 2019

Massimiliano Arrigo

Cassazione Civile, Sez. I, 6 giugno 2018, n. 14671 – Pres. Didone, Rel. Falabella

Di cosa si parla in questo articolo

La Suprema Corte ha riconosciuto l’inapplicabilità del principio della consecuzione delle procedure a fronte della presentazione di una seconda domanda di concordato preventivo, conseguendone che il dies a quo per il computo a ritroso del termine di 90 giorni ex art. 168 co. 3 l. fall. debba essere individuato esclusivamente a partire da quest’ultima.

In sostanza, l’inefficacia delle ipoteche giudiziali iscritte nei novanta giorni precedenti la pubblicazione della domanda di concordato preventivo “non opera indefinitamente in vista di domande di concordato che possano introdursi dopo la chiusura della procedura, giacché è in funzione di quest’ultima, e in ragione del ristretto arco temporale intercorrente tra la costituzione delle garanzie e la proposizione della domanda, che la nominata efficacia trova la propria giustificazione”.

La pronuncia ribadisce, infine, come l’art. 168 co. 3 l. fall. non trovi applicazione per i procedimenti introdotti precedentemente al trentesimo giorno dall’entrata in vigore della Legge 134/2012.

Nel caso di specie gli Ermellini hanno, pertanto, rigettato il ricorso presentato da un debitore che aveva avanzato una seconda domanda di concordato per potersi avvalere delle modifiche introdotte dalla Legge 134/2012 in ragione, in primis, dell’esclusione della consecutio tra le procedure e, in secundis, dell’inapplicabilità dell’art. 168 co. 3., essendo la prima domanda precedente all’entrata in vigore della Legge.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06

Iscriviti alla nostra Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter