WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa


Regole applicabili - Problematiche interpretative e soluzioni - Orientamenti ABF e giurisprudenziali

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 23/12

WEBINAR / 20 gennaio
Rapporti bancari e successioni mortis causa
www.dirittobancario.it
Flash News

Fondi di investimento: stretta dell’ESMA sui riferimenti ESG

18 Novembre 2022
Di cosa si parla in questo articolo

L’ESMA ha posto in pubblica consultazione la bozza di linee guida sull’uso nei nomi dei fondi di investimento di termini ESG o relativi alla sostenibilità.

I nomi dei fondi sono un potente strumento di marketing.

Per non fuorviare gli investitori, l’ESMA ritiene che i termini ESG e di sostenibilità nei nomi dei fondi di investimento debbano essere supportati in modo sostanziale da prove di caratteristiche o obiettivi di sostenibilità che si riflettano in modo corretto e coerente negli obiettivi e nella politica di investimento del fondo.

In particolare, la consultazione ha lo scopo di raccogliere feedback sull’introduzione di soglie quantitative per la percentuale minima di investimenti sufficiente a supportare i termini ESG o relativi alla sostenibilità nei nomi dei fondi di investimento.

L’obiettivo è garantire che gli investitori siano protetti da affermazioni di sostenibilità infondate o esagerate, fornendo sia alle NCA che ai gestori patrimoniali criteri chiari e misurabili per valutare i nomi dei fondi, inclusi ESG o termini relativi alla sostenibilità.

Gli elementi principali del documento di consultazione sulla bozza di linee guida per l’uso di termini ESG o relativi alla sostenibilità nei nomi dei fondi su cui l’ESMA sta cercando feedback delle parti interessate sono:

  • una soglia quantitativa (80%) per l’uso di termini ESG;
  • una soglia aggiuntiva (50%) per l’uso di “sostenibile” o solo di qualsiasi termine relativo alla sostenibilità, come parte della soglia dell’80%;
  • applicazione di tutele minime a tutti gli investimenti per fondi che utilizzano tali termini (criteri di esclusione);
  • ulteriori considerazioni per specifiche tipologie di fondi (index e impact funds).

L’ESMA propone che i progetti di Linee guida diventino applicabili a partire da 3 mesi dopo la pubblicazione della loro traduzione sul sito web dell’ESMA.

Inoltre, si suggerisce un periodo transitorio di 6 mesi per quei fondi lanciati prima della data di applicazione, al fine di conformarsi alle Linee guida.

La consultazione avrà termine il 20 febbraio 2022.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 27 gennaio
Gestione rischi ICT e di sicurezza: le nuove Disposizioni Banca d’Italia


Termine di adeguamento Giugno 2023

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 12/01