WEBINAR / 09 marzo
Pegno mobiliare non possessorio: al via il nuovo regime
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 17/02

WEBINAR / 09 marzo
Pegno mobiliare non possessorio
www.dirittobancario.it
Flash News

Dichiarazione non finanziaria: da Consob l’elenco delle società che l’hanno resa disponibile

15 Novembre 2021
Di cosa si parla in questo articolo

Consob ha pubblicato l’elenco dei soggetti che nel periodo dal 1° gennaio al 2 novembre 2021 hanno pubblicato la dichiarazione non finanziaria relativa all’esercizio avente inizio a partire dal 1° gennaio 2020 (determinazione dirigenziale n. 54 dell’11 novembre 2021).

Il decreto legislativo n. 254 del 30 dicembre 2016 ha introdotto, all’articolo 2, l’obbligo di pubblicare una dichiarazione (individuale o consolidata) di carattere non finanziario (“Dnf”) in capo agli enti di interesse pubblico rilevanti (Eipr), come definiti nel decreto legislativo n. 39 del 27 gennaio 2010, ossia società italiane emittenti valori mobiliari quotati in un mercato regolamentato italiano o dell’Unione Europea, banche, imprese di assicurazione e imprese di riassicurazione che abbiano avuto, in media, durante l’esercizio finanziario: un numero di dipendenti superiore a cinquecento e alla data di chiusura del bilancio abbiano superato almeno uno dei due seguenti limiti dimensionali: a) totale dello stato patrimoniale: 20.000.000 di euro; b) totale dei ricavi netti delle vendite e delle prestazioni: 40.000.000 di euro.

L’articolo 7 del citato decreto n. 254/2016 prevede, poi, che anche soggetti diversi dagli Eipr possano, in via volontaria, pubblicare una dichiarazione di carattere non finanziario, apponendo sulla dichiarazione la “dicitura di conformità” della medesima, qualora la stessa sia redatta attenendosi alle disposizioni del decreto medesimo.

L’articolo 3 del Regolamento Consob del 19 gennaio 2018, di attuazione del d.lgs. 30 dicembre 2016, n. 254, approvato con delibera n. 20267 del 18 gennaio 2018 prevede al comma 3 che la Consob pubblichi annualmente sul proprio sito internet l’elenco dei soggetti che hanno pubblicato la dichiarazione non finanziaria.

Con riguardo all’esercizio finanziario avente inizio a partire dal primo gennaio 2020, le Dnf pubblicate nel periodo dal 1° gennaio al 2 novembre 2021 sono:

  • 150 Dnf predisposte da società con azioni quotate;
  • 20 Dnf predisposte da emittenti con altri titoli quotati su mercati regolamentati (prevalentemente Irlanda e Lussemburgo);
  • 24 Dnf pubblicate da banche e assicurazioni con azioni non quotate;
  • 16 Dnf pubblicate in via volontaria ai sensi dell’articolo 7 del Decreto (Acque Venete, Aimag, Alba Leasing, Assimoco, Cassa Centrale Raffeisen dell’Alto Adige, Comer Industries, Feralpi, Gedi, Gruppo Torinese Trasporti, I.M.A., Illimity Bank, Inwit, Massimo Zanetti Beverage, Novamont, Techedge, Università Tor Vergata). Tra queste vi sono due società con azioni quotate in Italia che per numero di dipendenti non sarebbero tenute alla redazione della Dnf (Illimity Bank e Inwit) e alcune società i cui titoli sono stati revocati dalla negoziazione sull’Mta ma che hanno preferito comunque pubblicare una Dnf volontaria (Gedi, I.M.A., Massimo Zanetti Beverage e Techedge).

Pertanto, alla data del 10 novembre 2021, il numero totale delle Dnf pubblicate nel 2021 è pari a 210 (a fronte di 204 nel 2020).

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 23 febbraio
Il Regolamento DORA sulla resilienza operativa digitale


Impatti per il settore finanziario

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 03/02

WEBINAR / 09 marzo
Pegno mobiliare non possessorio: al via il nuovo regime
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 17/02
Iscriviti alla nostra Newsletter