WEBINAR / 23 Maggio
Titolare effettivo in trust e istituti affini: nuova guida GAFI

ZOOM MEETING
Offerte per iscrizioni entro il 07/05


WEBINAR / 23 Maggio
Titolare effettivo in trust e istituti affini: nuova guida GAFI
www.dirittobancario.it
Flash News

Depositi russi: le nuove modalità di comunicazione alla UIF

28 Aprile 2023
Di cosa si parla in questo articolo

Con Comunicato del 27 aprile 2023, la UIF ha indicato le modalità di trasmissione delle comunicazioni sui depositi russi ai sensi del  Regolamento (UE) 2474/2022.

In particolare, evidenzia la UIF, ai sensi dell’articolo 5-octies, lettere a) e b), del Regolamento (UE) n. 833/2014 e successive modifiche nonché dell’articolo 1-septvicies, lettere a) e b), del Regolamento (CE) n. 765/2006 e successive modifiche, gli enti creditizi sono tenuti a trasmettere all’Unità, come indicato dal comunicato della UIF del 22 marzo 2022:

  • entro il 27 maggio di ogni anno, l’elenco dei depositi di importo superiore a 100.000 euro detenuti da cittadini russi/bielorussi o persone fisiche residenti in Russia/Bielorussia, o da persone giuridiche, entità od organismi stabiliti in Russia/Bielorussia (lett. a);
  • entro il 27 di ogni mese, l’elenco dei depositi di importo superiore a 100.000 euro detenuti da cittadini russi/bielorussi o persone fisiche residenti in Russia/Bielorussia che hanno acquisito la cittadinanza di uno Stato membro od ottenuto diritti di soggiorno in uno Stato membro attraverso un programma di cittadinanza per investitori o un programma di soggiorno per investitori (lett. b).

Il Regolamento (UE) n. 2474/2022 del 16 dicembre 2022 ha ulteriormente ampliato gli obblighi di comunicazione previsti dall’art. 5-octies, paragrafo 1, del Regolamento (UE) n. 833/2014, prevedendo che gli enti creditizi – oltre alle informazioni di cui alle lettere a) e b) – siano tenuti a trasmettere all’Unità, entro il 27 maggio 2023, l’elenco dei depositi che, alla data del 17 dicembre 2022, risultano di importo superiore a 100.000 euro detenuti da una persona giuridica, da un’entità o da un organismo stabiliti al di fuori dell’Unione, i cui diritti di proprietà sono direttamente o indirettamente detenuti per oltre il 50 % da cittadini russi o da persone fisiche residenti in Russia e a fornire i relativi aggiornamenti sugli importi di tali depositi ogni 12 mesi (nuova lett. a-bis)

Modalità di trasmissione delle informazioni sui depositi russi

La trasmissione delle informazioni dovrà avvenire sulla base del tracciato predisposto in precedenza e modificato alla luce delle recenti modifiche normative.

Con il nuovo tracciato dovranno essere effettuati:

  • il primo invio della comunicazione di tipo a-bis);
  • l’aggiornamento annuale della comunicazione di tipo a);
  • l’aggiornamento mensile (aggiornamento di maggio riferito ai saldi di aprile 2023) della comunicazione di tipo b).

Il primo invio della comunicazione di tipo a-bis) potrà essere effettuato, unitamente all’aggiornamento della comunicazione di tipo a), a partire dal 2 maggio 2023 e dovrà essere completato entro il 27 maggio 2023.

Per quanto riguarda i dati relativi alla comunicazione di tipo b), per la quale il tracciato modificato sarà anch’esso disponibile dal 2 maggio 2023, le scadenze restano invariate al giorno 27 del mese successivo a quello di riferimento.

Nell’apposita pagina web del sito dell’Unita è stata pubblicata la relativa documentazione di supporto necessaria per la trasmissione dei dati alla luce delle predette modifiche.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 30 Maggio
Clausole di fallback e piani di sostituzione nel nuovo 118-bis TUB

ZOOM MEETING
Offerte per iscrizioni entro il 16/05

Una raccolta sempre aggiornata di Atti, Approfondimenti, Normativa, Giurisprudenza.
Iscriviti alla nostra Newsletter