WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024


Novità per le banche e problematiche operative

ZOOM MEETING

Offerte per iscrizioni entro il 07/06


WEBINAR / 21 giugno
Il pignoramento presso terzi alla luce del decreto n. 19/2024. Novità per le banche e problematiche operative
www.dirittobancario.it
Flash News

Deducibilità interessi passivi in bilancio: chiarimenti e procedure

18 Aprile 2024
Di cosa si parla in questo articolo

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili (CNDCEC), congiuntamente alla Fondazione Nazionale dei Commercialisti (FNC), ha pubblicato un documento di ricerca sulla deducibilità degli interessi passivi e sulla procedura per la determinazione dell’ammontare deducibile degli oneri finanziari evidenziati nel bilancio 2023 (e in quelli successivi).

Secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS, in particolare, gli oneri finanziari sono tutti gli interessi e altri oneri finanziari sostenuti da un’azienda per l’ottenimento di finanziamenti.

Il documento, quindi, esamina la disciplina relativa alla deducibilità dal reddito d’impresa degli interessi passivi e degli altri oneri finanziari prevista dall’art. 96 del TUIR.

Il contributo, oltre ad illustrare la procedura pratica di determinazione dell’ammontare deducibile, utilizzabile per i bilanci 2023 ed i successivi, è corredato anche di numerose tabelle e casi pratici di ausilio per i professionisti.

In particolare, per determinare la deducibilità degli interessi passivi in bilancio, nel documento è stata predisposta una procedura di lavoro per le imprese OIC adopter (ovvero quei soggetti, diversi dalle micro imprese, che non adottano i principi contabili internazionali IFRS, ma a cui comunque è applicabile il principio di “derivazione rafforzata”) e per le imprese IAS/IFRS adopter (con fiscalità basata sul principio di “derivazione rafforzata”), evidenziando i casi particolari per le immobiliari e le holding di partecipazione industriale.

Si ricorda che il principio di “derivazione rafforzata” stabilisce il pieno riconoscimento della rappresentazione di bilancio fondata sul principio della prevalenza della sostanza sulla forma, imputando i costi e i proventi a Conto Economico nel rispetto dei principi contabili, in deroga a quanto previsto dal TUIR.

Ogni paragrafo illustra quindi le disposizioni normative, presenta le osservazioni sul tema, evidenziando le problematiche che necessitano di chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate: ove possibile, il documento fornisce altresì proposte di soluzioni operative e fiscalmente sostenibili.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 30 Maggio
Clausole di fallback e piani di sostituzione nel nuovo 118-bis TUB

ZOOM MEETING
Offerte per iscrizioni entro il 16/05

Una raccolta sempre aggiornata di Atti, Approfondimenti, Normativa, Giurisprudenza.
Iscriviti alla nostra Newsletter