WEBINAR / 14 maggio
La POG nelle nuove aspettative di vigilanza IVASS
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 24/04

WEBINAR / 14 maggio
La POG nelle nuove aspettative di vigilanza IVASS
www.dirittobancario.it
Flash News

CRR II: in GU UE le modifiche agli RTS sui fondi propri per il trattamento prudenziale delle risorse software

22 Dicembre 2020
Di cosa si parla in questo articolo

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 22 dicembre 2020, il Regolamento delegato (UE) 2020/2176 che modifica il Regolamento delegato (UE) 241/2014 (RTS sui requisiti di fondi propri per gli enti) per quanto riguarda la deduzione delle attività sotto forma di software dagli elementi del capitale primario di classe 1.

Le disposizioni relative al trattamento delle attività sotto forma di software valutate prudentemente, sul cui valore la risoluzione, l’insolvenza o la liquidazione dell’ente non incide in maniera significativa, sono state modificate dal Regolamento (UE) 2019/876 (CRR II) per sostenere ulteriormente la transizione verso un settore bancario più digitalizzato. Il suddetto Regolamento ha inoltre previsto un mandato che impone all’EBA di elaborare progetti di RTS per specificare l’applicazione delle deduzioni connesse alle attività sotto forma di software dagli elementi del capitale primario di classe 1.

Al fine di garantire la coerenza delle disposizioni riguardanti i fondi propri e per agevolarne l’applicazione, nel Regolamento è stato ritenuto opportuno incorporare tali RTS nel Regolamento delegato (UE) n. 241/2014, che raggruppa tutte le norme tecniche in materia di fondi propri.

Il presente Regolamento entra in vigore il giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 23 Maggio
Titolare effettivo in trust e istituti affini: nuova guida GAFI
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 07/05

WEBINAR / 14 maggio
La POG nelle nuove aspettative di vigilanza IVASS
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 24/04
Iscriviti alla nostra Newsletter