WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei


Nuovi adempimenti per le banche/PSP

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 28/03

WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei. Nuovi adempimenti per le banche/PSP
www.dirittobancario.it
Flash News

BRRD2/CRR2: in consultazione la proposta EBA di ITS su disclosure e reporting del MREL e della TLAC

25 Novembre 2019
Di cosa si parla in questo articolo

L’EBA ha posto in pubblica consultazione una proposta di norme tecniche di attuazione (ITS) relative all’attività di disclosure e reporting del requisito minimo di fondi propri e passività ammissibili (MREL – Minimum Requirement of Eligible Liabilities) e della capacità totale di assorbimento delle perdite TLAC (Total Loss Absorbing Capacity), così come previsto dalla Direttiva (UE) 2019/879 (BRRD2) che modifica la Direttiva 2014/59/UE (BRRD) per quanto riguarda la capacità di assorbimento di perdite e di ricapitalizzazione degli enti creditizi e delle imprese di investimento e dal Regolamento (UE) 2019/876 (CRR2).

In particolare, la proposta di ITS ha ad oggetto:

  • i formati di comunicazione uniformi, la frequenza e le relative istruzioni sulla cui base procedere alle comunicazioni richieste ai sensi del paragrafo 3 dell’art. 45 decies della BRRD2;
  • i modelli e alle relative istruzioni sulla cui base effettuare l’informativa richiesta ai sensi dei titoli II e III del CRR2 così come previsto dall’art. 434 bis. Detti modelli per l’informativa trasmettono informazioni sufficientemente esaurienti e comparabili agli utilizzatori di tali informazioni affinché questi possano valutare il profilo di rischio degli enti e il loro grado di conformità ai requisiti stabiliti dalle parti da uno a sette. Per agevolare la comparabilità delle informazioni, le norme tecniche di attuazione si prefiggono di mantenere la coerenza dei modelli per l’informativa con le norme internazionali in materia di informativa;
  • i modelli uniformi di segnalazione, istruzioni e metodologia per il loro utilizzo, frequenza e date di segnalazione, definizioni e soluzioni informatiche per le segnalazioni a fini di vigilanza previsti dal paragrafo 1 e 2 dell’art. 45 decies della BRRD2;
  • i formati e i modelli uniformi di segnalazione, le istruzioni e la metodologia per l’utilizzo di tali modelli, la frequenza e le date di segnalazione, le definizioni e le soluzioni IT per le segnalazioni di cui ai paragrafi da 1 a 4 dell’art. 430(7) del CRR2.
Iscriviti alla nostra Newsletter