WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei


Nuovi adempimenti per le banche/PSP

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 28/03

WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei. Nuovi adempimenti per le banche/PSP
www.dirittobancario.it
Flash News

Bilancio bancario, degli Intermediari finanziari ex art. 107 TUB, IP, IMEL, SGR e SIM: le novità Banca d’Italia

13 Settembre 2013
Di cosa si parla in questo articolo

Banca d’Italia ha avviato la pubblica consultazione relativamente alla bozza del secondo aggiornamento della Circolare n. 262 del 22 dicembre 2005 “Il bilancio bancario: schemi e regole di compilazione” e delle modifiche alle “Istruzioni per la redazione dei bilanci e dei rendiconti degli Intermediari finanziari ex art. 107 del TUB, degli Istituti di pagamento, degli IMEL, delle SGR e delle SIM”.

Con tali interventi vengono recepite le novità in materia di principi contabili internazionali IAS/IFRS, come omologate dalla Commissione Europea, che entrano in vigore dai bilanci chiusi o in corso al 31 dicembre 2013: emendamenti allo IAS 1 “Presentation of items in Other comprehensive income”, all’IFRS 7 “Offsetting Financial Assets and Financial Liabilities”, la nuova versione dello IAS 19 “Employee benefits”, il nuovo IFRS 13 “Fair value measurement” e l’”Annual improvements to IFRSs 2009-2011 Cycle”.

Le principali innovazioni introdotte sono: la suddivisione delle voci incluse nel “Prospetto della redditività complessiva” in due tipologie, che riflettono la caratteristica di poter rigirare o meno in conto economico in un esercizio successivo; le informazioni, di natura qualitativa e quantitativa, sul fair value e relativi livelli gerarchici, distintamente per le attività valutate al fair value in maniera ricorrente, oppure in maniera non ricorrente o valutate con criteri di misurazione diversi dal fair value (es. costo ammortizzato); le nuove evidenze informative sui piani a benefici definiti; le informazioni, di natura qualitativa e quantitativa, sulle attività e passività finanziarie (ad esempio, strumenti derivati, operazioni di prestito titoli) rientranti in accordi quadro di compensazione (master netting agreement) e contratti simili; questi dati vanno forniti anche se le attività e passività non rispettano i requisiti per la compensazione in bilancio previsti dallo IAS 32, paragrafo 42.

Il termine ultimo per la presentazione di eventuali osservazioni, commenti e proposte è stato fissato entro 60 giorni dalla pubblicazione dei documenti in consultazione (12 settembre 2013).

Di cosa si parla in questo articolo

WEBINAR / 14 maggio
La POG nelle nuove aspettative di vigilanza IVASS
ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 24/04

WEBINAR / 16 Aprile
Il Regolamento europeo sui bonifici istantanei


Nuovi adempimenti per le banche/PSP

ZOOM MEETING Offerte per iscrizioni entro il 28/03
Iscriviti alla nostra Newsletter