Servizi di investimento
18/09/2019

A 20 anni dal TUF verso la Capital Market Union: il nuovo Quaderno di Ricerca Banca d’Italia

Banca d’Italia ha pubblicato il Quaderno di Ricerca Giuridica n. 86 dal titolo “A 20 anni dal TUF (1998-2018): verso la disciplina della Capital Market Union?”.

A vent’anni dall’entrata in vigore del TUF, il Quaderno, che raccoglie relazioni e interventi tenuti in occasione del convegno organizzato il 6 novembre 2018 dalle Avvocature della Banca d’Italia e della Consob, si pone il problema se la disciplina recata dal Testo Unico sia ancora attuale, o se non sia, invece, giunto il momento di iniziare a ragionare su di un Testo Unico della Finanza Europeo, anche in virtù delle iniziative di recente assunte dalla Commissione europea.

Il Quaderno fa innanzitutto il punto sull’evoluzione della disciplina dei mercati finanziari, dalla sintesi delle numerose leggi in materia realizzata dal TUF fino agli ultimi sviluppi della legislazione dell’Unione in materia bancaria e finanziaria.

Tocca poi gli aspetti più significativi e attuali della disciplina: dall’attività non bancaria svolta dalle banche – anche alla luce del nuovo contesto europeo rappresentato dal Meccanismo Unico di Vigilanza – alla trasparenza e correttezza nei mercati finanziari e ai profili (interno, della composizione e funzione degli organi sociali, ed esterno, dei rapporti con gli azionisti e degli altri stakeholder) sotto cui può essere riguardata la governance di intermediari ed emittenti.

Infine, il Quaderno tratta il ruolo della Commissione europea e delle ESAs nell’armonizzazione delle regole e del residuo margine di manovra conseguentemente lasciato al legislatore nazionale, degli accresciuti compiti dell’ESMA alla luce del progetto di riforma delle ESAs, nonché del ruolo delle corti europee e nazionali nella definizione dei principi applicabili alle sanzioni in materia di abusi di mercato.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.