Requisiti patrimoniali, Vigilanza bancaria e finanziaria
23/12/2020

MREL: dall’EBA le proposte di RTS e ITS sulla determinazione e sulle segnalazioni di vigilanza

L’EBA ha pubblicato delle proposte di norme tecniche (RTS e ITS) sul requisito minimo di fondi propri e passività ammissibili (Minimum Requirement for own funds and Eligible Liabilities - MREL).

La proposta di norme tecniche di regolamentazione (RTS) è relativa alla determinazione del requisito minimo di fondi propri e passività ammissibili (Minimum Requirement for own funds and Eligible Liabilities - MREL) come da mandato previsto all’art. 45 quater (4) della Direttiva 2014/59/UE che istituisce un quadro di risanamento e risoluzione degli enti creditizi e delle imprese di investimento (BRRD).

In particolare, la proposta di RTS è volta a specificare la metodologia da utilizzare da parte delle autorità di risoluzione per stimare i requisiti di cui all’articolo 104 bis della Direttiva 2013/36/UE (CRD IV) e il requisito combinato di riserva di capitale per le entità soggette a risoluzione a livello del gruppo soggetto a risoluzione su base consolidata se il gruppo soggetto a risoluzione non è soggetto a detti requisiti a titolo della Direttiva citata.

La proposta di norme tecniche di attuazione (ITS) è volta a precisare modelli di segnalazione uniformi, istruzioni e metodologia per il loro utilizzo, frequenza e date di segnalazione, definizioni e soluzioni IT per l’individuazione e la trasmissione delle informazioni sul requisito minimo di fondi propri e passività ammissibili (Minimum Requirement for own funds and Eligible Liabilities - MREL) all’EBA da parte delle autorità di risoluzione, in coordinamento con le autorità competenti.

Le proposte di ITS sono state sviluppate dall’EBA come da mandato previsto dall’art. Articolo 45 undecies della Direttiva 2014/59/UE che istituisce un quadro di risanamento e risoluzione degli enti creditizi e delle imprese di investimento (BRRD).

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.