Lavoro e previdenza
11/02/2020

Certificazioni Uniche: indicazioni INPS sulla trasmissione dei dati sui compensi erogati dalle aziende a titolo di fringe benefit e stock option

Con Messaggio n. 471 del 07 febbraio 2020 l’INPS ha fornito indicazioni in merito alle tempistiche da rispettare da parte dei datori di lavoro nella trasmissione dei dati relativi ai compensi erogati a titolo di fringe benefit e stock option al personale cessato dal servizio nel corso dell’anno 2019 ed in relazione ai quali l’INPS è tenuto a svolgere le attività di sostituto d’imposta.

Sul punto si ricorda come l’articolo 23, comma 3, del D.P.R. n. 600/1973, prevede che, entro il febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento, il sostituto d’imposta è tenuto ad effettuare il conguaglio fiscale di fine anno. Inoltre l’INPS, come tutti i sostituti d’imposta, è tenuto a trasmettere telematicamente all’amministrazione finanziaria i flussi delle certificazioni uniche ai fini della dichiarazione precompilata dei redditi dei contribuenti.

Tanto premesso, per consentire all’Istituto di effettuare tempestivamente gli adempimenti ai quali è tenuto in qualità di sostituto d’imposta, le aziende interessate dovranno inviare telematicamente all’Istituto, entro e non oltre il 20 febbraio 2020, i dati relativi ai compensi per fringe benefit e stock option erogati nel corso dell’anno 2019 al personale cessato dal servizio nel corso dell’anno 2019.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.