Fallimento e procedure concorsuali
06/12/2011

Crisi bancarie: codice deontologico per gli organi delle procedure

La Banca d’Italia ha pubblicato il "Codice deontologico per i componenti degli organi delle procedure di gestione delle crisi delle banche e degli altri intermediari sottoposti a vigilanza".

In particolare, il Codice individua valori e principi fondamentali e stabilisce regole deontologiche per i componenti degli organi delle procedure di gestione delle crisi (gestione provvisoria, amministrazione straordinaria, liquidazione coatta amministrativa) delle banche e degli altri intermediari sottoposti a vigilanza.

Il Codice evidenzia l’obbligo per i componenti degli organi straordinari di comportarsi con dignità, lealtà e correttezza, svolgendo le proprie funzioni nel rispettano dei principi di indipendenza, imparzialità, discrezione e disinteresse personale.

Obbiettivo finale è la salvaguardia e la promozione della reputazione della vigilanza bancaria e finanziaria e dei sistemi di tutela dei depositanti e degli investitori e di risoluzione delle crisi, nonchè la fiducia dell’opinione pubblica nei loro confronti.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.