Contratti pubblici
18/12/2014

Nuovo Regolamento di vigilanza ANAC in materia di contratti pubblici

L’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) ha approvato il nuovo Regolamento in materia di attività vigilanza e di accertamenti ispettivi di competenza dell’Autorità.

Tra le novità: misure di semplificazione; misure di responsabilizzazione dei dirigenti e dei funzionari; la possibilità di sanzionare le stazioni appaltanti che non provvedono a fornire tempestivamente le informazioni richieste nell’atto di vigilanza; l’adozione, entro il 31 gennaio di ogni anno, di una direttiva programmatica di vigilanza che indichi gli indirizzi generali dell’azione dell’Autorità nel settore degli appalti e dei contratti pubblici e stabilisca un ordine di priorità nella trattazione degli esposti.

Si segnala inoltre il nuovo istituto della “vigilanza collaborativa”, attraverso cui è possibile attivare, su richiesta dalle stazioni appaltanti, un intervento a carattere prevalentemente preventivo finalizzato non solo a garantire il corretto svolgimento delle operazioni di gara e dell’esecuzione dell’appalto, ma anche ad impedire tentativi di infiltrazione criminale nell’ambito degli appalti.

Il regolamento entrerà in vigore il giorno successivo alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.