Attualità
11/09/2011

Marcergaglia: da Confindustria nuovo ultimatum al Governo

Intervenendo alla festa dell’Udc a Chianciano, il presidente di Confindustria Emma Marcegaglia lancia un duro monito al Governo italiano. "Siccome siamo in una situazione molto difficile, abbiamo un problema di credibilità, lo spread è di nuovo pre manovra, o il governo dimostra molto velocemente di essere in grado di fare questa grande operazione - dice la Marcegaglia - oppure penso che dovrebbe trarne le conseguenze perché il paese rischia molto, non possiamo rimanere in una situazione di incertezza come questa".

Duro anche il commento sulla manovra appena varata che secondo la Marcegaglia “è depressiva, per il 60 per cento è composta di nuove tasse, non ci sono liberalizzazioni, ne privatizzazioni, e non ci sono interventi strutturali per le pensioni”.

Diversamente, secondo il leader di Confindustria è necessario “metter insieme un sistema attraverso il quale abbassiamo le tasse a chi tiene su il Paese, cioè i lavoratori e le imprese e alzare sul resto: IVA, patrimoni, rendite, insomma su tutto ciò che è necessario”.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.