Aldo Angelo Dolmetta

dolmetta.jpg
Giudice della Corte di Cassazione, sezione prima civile. Professore Ordinario di Istituzioni di Diritto Privato. Insegna Diritto Bancario e Diritto Fallimentare nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica S.C. di Milano. Autore, e curatore, di numerose pubblicazioni (obbligazioni, contratti, impresa, società, fallimento, profili di diritto successorio), in questi anni coltiva in particolare le tematiche dei rapporti tra l’impresa e i prodotti che questa immette nel mercato. È tra i direttori di Banca Borsa Titoli di Credito e membro del Comitato scientifico della Rivista di Diritto Bancario.
Marzo 2017 - Banche
[*] Può capitare – non è frequentissimo, ma capita – che il testo di un contratto di mutuo, preparato per la stipula notarile, venga a prevedere l’applicazione diacronica di due distinti tassi compensativi (entrambi destinati, cioè, all’esecuzione fisiologica del rapporto...
Luglio 2016 - Finanza
1.- I crediti contestati – e pure i crediti che, per una o per altra ragione, sono da ritenere oggettivamente prossimi alla contestazione anche giudiziale – sono da ritenere crediti in sofferenza? No! Non c’è dubbio che no. Le due nozioni corrono parallele: nel senso che, di per...