Vigilanza bancaria e finanziaria
29/06/2021

Opzioni e discrezionalità nell’attività di vigilanza: in consultazione le novità BCE

La Banca centrale europea (BCE) ha posto in pubblica consultazione la revisione delle proprie politiche armonizzate per l’esercizio delle opzioni e delle discrezionalità nell’attività di vigilanza delle banche.

La maggior parte delle revisioni riguarda le opzioni e le discrezionalità nell’applicazione dei requisiti di liquidità. La consultazione interessa molti aspetti dell’attività di vigilanza, compresi l’autorizzazione alle richieste di riduzione di capitale da parte delle banche, il trattamento di determinate esposizioni nel calcolo del coefficiente di leva finanziaria nonché alcune esenzioni dai limiti alle grandi esposizioni.

Le politiche della BCE in materia di opzioni e discrezionalità sono definite da quattro strumenti:

  • una guida BCE che definisce gli orientamenti di policy per i gruppi di vigilanza congiunti nell’esercizio delle opzioni e delle discrezionalità sulla base del singolo caso in relazione agli enti significativi;
  • un regolamento BCE con cui si esercitano diverse opzioni e discrezionalità di applicabilità generale in relazione agli enti significativi;
  • una raccomandazione BCE indirizzata alle autorità nazionali competenti (ANC) riguardante l’esercizio delle opzioni e delle discrezionalità sulla base del singolo caso in relazione agli enti meno significativi;
  • un indirizzo BCE, sempre destinato alle ANC, in merito all’esercizio delle opzioni e delle discrezionalità di applicabilità generale in relazione agli enti meno significativi.

La consultazione avrà termine il 23 agosto 2021.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.