Lavoro e previdenza
11/02/2015

Nuovo rapporto EIOPA sulle opzioni di investimento dei partecipanti agli Occupational Defined Contribution Schemes

EIOPA pubblica il rapporto sulle opzioni di investimento nell’interesse dei partecipanti agli Occupational Defined Contribution Schemes, ovverosia piani pensione (con investimento del patrimonio in strumenti finanziari) istituiti dai datori di lavoro in cui l’onere contributivo è posto sotto la responsabilità del lavoratore, che decide le modalità di contribuzione al piano.

Il rapporto mappa le possibili scelte che i partecipanti agli Occupational Defined Contribution Schemes hanno nel contesto Europeo in relazione agli investimenti nei propri piani pensione. Il rapporto evidenzia le maggiori questioni che le autorità di vigilanza nazionali devono affrontare per assicurare efficaci decisioni di investimento. Tali decisioni di investimento devono essere fatte nell’interesse dei membri ed essere finalizzate ad assicurare un livello di guadagno pensionistico sostenibile.

Nella maggior parte degli Stati Membri, i partecipanti agli Occupational Defined Contribution Schemes non hanno la possibilità di effettuare scelte di investimento o hanno una possibilità limitata. La ragione è che i membri hanno una scarsa razionalità nell’effettuare scelte di investimento nel loro interesse. Nella maggioranza degli Stati Membri dove le scelte di investimento sono a disposizione dei membri, l’opzione per un investimento standard è comunque sempre disponibile per agevolare una scelta iniziale che altrimenti dovrebbe essere assunta in autonomia.

Negli Occupational Defined Contribution Schemes, il più importante soggetto che sviluppa la strategia di investimento è lo IORP (ente pensionistico). Tuttavia, nella maggior parte dei casi il datore di lavoro è anch’egli coinvolto nella determinazione delle opzioni di investimento standard. Di conseguenza, il ruolo del datore di lavoro e la sua influenza necessitano una maggiore considerazione.

L’analisi delle informazioni fornite dagli Stati Membri ha consentito di fare luce sulle seguenti questioni da sottoporre ad una maggiore attenzione da parte dei soggetti vigilanti:

· un più efficace meccanismo per migliorare la adeguatezza delle scelte di investimento rispetto ai fattori di rischio e rendimento;

· metodi per supportare i terzi (i.e. i datori di lavoro) che assumono scelte di investimento nell’interesse dei partecipanti;

· migliori meccanismi per fornire informazioni rilevanti in modo standardizzato e comparativo per aiutare i partecipanti ad assumere migliori scelte di investimento.

Comments

Inserisci un nuovo commento

CAPTCHA
Questo passaggio serve per prevenire azioni di spam.